Tom Hanks è in fase finale di trattative per interpretare il Colonnello Tom Parker, il celebre manager di Elvis Presley nel nuovo film di Baz Luhrmann.

La pellicola sarà prodotta dalla Warner Bros. e sceneggiata  dallo stesso regista insieme a Craig Pearce.

L’intenzione del filmmaker è quella di avere una star prestigiosa per la parte del manager e un esordiente per il ruolo del leggendario cantante. Gli insider dello studio sostengono che il budget della pellicola non è ancora stato stabilito – la precedente opera di Baz Luhrmann, Il Grande Gatsby, era costata circa 105 milioni per 353 di incasso globale – ma a quanto pare il coinvolgimento di Hanks avrebbe dato un’ulteriore spinta allo sviluppo del progetto, tanto che le riprese potrebbero addirittura cominciare nel corso del 2019 (ovviamente nella seconda parte dell’anno).

Come spiega Wikipedia:

Il Colonnello Tom Parker, nome d’arte di Andreas Cornelis (contratto in Dries) van Kuijk (versione estesa del nome d’arte: Colonel Thomas Andrew Parker) (Breda, 26 giugno 1909 – Las Vegas, 21 gennaio 1997), è stato un manager e impresario teatrale olandese naturalizzato statunitense, famoso per essere stato il manager di Elvis Presley.

La sua gestione della carriera di Presley ha riscritto le regole del ruolo del manager nell’industria dell’intrattenimento ed è ritenuta fondamentale nel successo ottenuto da Elvis. Egli mostrava una devozione senza scrupoli agli interessi del suo assistito ed anche ai propri, prendendosi ben oltre il tradizionale 10% delle entrate (arrivando anche a vette del 50% verso la fine della vita di Presley), e riuscì a pilotare il suo cliente fino a farlo diventare una superstar a livello mondiale. Presley diceva di Parker: «Non penso che sarei diventato così grande con un altro manager». Per molti anni Parker affermò di essere nato negli Stati Uniti, ma in seguito emerse il fatto che era nato a Breda, nei Paesi Bassi.

Consigliati dalla redazione