In un’intervista con EW Damon Lindelof ha parlato di The Hunt, il film cancellato dalla Universal Pictures a causa di alcune controversie di cui vi abbiamo parlato qui.

The Hunt è, ed è sempre stato, un racconto di cosa succede quando l’indignazione politica viene portata all’estremo nel modo più assurdo” ha commentato lo sceneggiatore. “Visto che volevamo che questo film intrattenesse e divertisse, abbiamo fatto del nostro meglio per non prenderci sul serio durante la lavorazione. L’ultima cosa che volevamo era un film con ‘un messaggio’. Al pubblico non piace sentirsi fare la morale, perciò questa è una storia su cosa succede alle persone che si ritengono superiori agli altri. Spoiler: le cose non vanno molto bene“.

Il film non ha più una data d’uscita, ma Lindelof spera che le cose possano cambiare:

Vengo dalla TV, ho visto tante serie ‘cancellate’ e poi tornare in vita, perciò c’è sempre la possibilità che ci succeda la stessa cosa. Capisco, il film è stato frainteso, ma spero che la gente abbia modo di vederlo e che ognuno si faccia la propria idea.

The Hunt è un adattamento del classico racconto La partita più pericolosa, di Richard Connell (1924). La storia è incentrata su un gruppo di 12 americani estranei tra loro che vengono “liberati” in un luogo anonimo inconsapevoli di essere le prede di cacciatori appartenenti all’elite di miliardari. Nel cast Emma Roberts, Justin Hartley, Glenn Howerton, Betty Gilpin e Hilary Swank.

The Hunt doveva uscire il 27 settembre negli USA.

Consigliati dalla redazione