Che la saga di Beverly Hills Cop avrebbe visto l’arrivo di un quarto capitolo lo sapevamo, grossomodo, già da un po’.

Lo stesso Eddie Murphy, in un’intervista rilasciata qualche tempo fa, aveva chiarito in maniera abbastanza netta che la sua intenzione è quella di mettersi al lavoro sulla nuova iterazione cinematografica di Axel Foley appena finiti i lavori per il Capitolo Due di Il Principe Cerca Moglie.

Deadline segnala ora che il film, effettivamente, si farà ma l’aspetto interessante è questo: Beverly Hills Cop 4 è stato “concesso” su licenza a Netflix dalla Paramount che avrà quindi la possibilità di ampliare la sua proposta di produzioni originali. Il colosso dello streaming si è anche assicurato l’opzione per un eventuale seguito, che a quel punto diventerebbe il quinto tassello della franchise.

La Paramount, che sta sviluppando questo progetto da diverso tempo, ha trovato una maniera per capitalizzare in modo sicuro sul seguito di una saga interrotta nel 1994 con Beverly Hills Cop 3 di John Landis. Seguito che, al cinema, potrebbe non necessariamente avere delle performance commerciali adeguate alle aspettative così come avvenuto, recentemente, con i “legacyquel” Terminator: Destino Oscuro e Doctor Sleep.

Si tratta del terzo accordo di questo tipo fra la major e Netflix dopo Annientamento e The Cloverffield Paradox anche se, a ben vedere, qua c’è una differenza non da poco perché non si tratta dell’acquisto di un film fatto e finito. Netflix lavorerà con Eddie Murphy e Jerry Bruckheimer per trovare il team che si occuperà della sceneggiatura e della regia e finanzierà attivamente la produzione del lungometraggio.

La multinazionale di Los Gatos sembra sempre più decisa a rafforzare sempre di più la relazione con Eddie Murphy. La star è attualmente su Netflix con il biopic Dolemite is my name (LEGGI LA RECENSIONE) ed è anche in fase di trattative per ritornare, per la prima volta, sul palco di uno show di stand up comedy da dove è sostanzialmente assente dagli anni ottanta, dai giorni in cui il Saturday Night Live lo ha catapultato nel firmamento dei nuovi divi della commedia americana.

Cosa ne pensate? Come sempre, potete dire la vostra nei commenti in calce all’articolo!