Un paio di giorni fa abbiamo appreso che la premiere londinese di Cats, il film del premio Oscar Tom Hooper (Il Discorso del Re) è stata rinviata per permettere al team dei visual effect di finire la corsa contro il tempo necessaria a dare gli ultimi, a quanto pare tutt’altro che lievi, ritocchi alla pellicola.

Il film verrà quindi proiettato per la prima volta a New York il 16 dicembre

Cats, lo ricordiamo, sarà il principale competitor di Star Wars: L’Ascesa di Skywalker al box-office il 20 dicembre negli USA, una sfida piuttosto rischiosa per un musical costato (sembra) almeno 150 milioni di dollari, tanto che un sito come BleedingCool ha pubblicato ieri un editoriale in cui supplica la Universal di rinviare all’ultimo minuto l’uscita.

In una nuova intervista rilasciata a British Vogue, Taylor Swift spiega di aver amato “la follia” di questo progetto:

Ho avuto davvero una bellissima esperienza con Cats. Ho amato la sua stranezza. Ho amato la sensazione di aver fatto qualcosa come questo, qualcosa di irripetibile nella mia vita che non avrò mai la possibilità di rifare.

I really had an amazing time with ‘Cats,’” Swift told British Vogue. “I think I loved the weirdness of it. I loved how I felt I’d never get another opportunity to be like this in my life

Cats: gatti danzanti nel nuovo poster del musical di Tom Hooper

Il film è stato girato in motion-capture e i personaggi realizzati poi in computer grafica su un set “a misura di gatto” (vedi il backstage).

Nel cast troviamo Jennifer Hudson (Grizabella), Ian McKellen (Gus il gatto teatrale), Idris Elba (l’antagonista Macavity), Judi Dench (Old Deuteronomy), Rebel Wilson (Jennyanydots), Taylor Swift, James Corden, Laurie Davidson, Mette Towley e i ballerini del Royal Ballet Steven McRae (Skimbleshanks) e Francesca Hayward (Victoria).

Adattato per il grande schermo da Hooper e Lee Hall (Billy Elliot), Cats è prodotto da Hooper e da Tim Bevan e Eric Fellner della Working Title, e da Debra Hayward (Les Misérables).

Cats è un musical in due atti del 1981 composto da Andrew Lloyd Webber su testi di Thomas Stearns Eliot (con aggiunte di Trevor Nunn e Richard Stilgoe). Il libro di Thomas Stearns Eliot da cui è tratto è Il libro dei gatti tuttofare, che consiste in una raccolta di poesie con gatti come protagonisti.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti o sul forum.

Consigliati dalla redazione