È disponibile da ieri su Disney+ Out, un nuovo cortometraggio della durata di nove minuti prodotto dai Pixar Animation Studios all’interno della serie SparkShorts.

Si tratta della prima produzione della Pixar con un protagonista omosessuale, e non è un caso che il corto sia uscito adesso, a pochi giorni dall’inizio del mese del Pride. Il corto si apre con una scena alquanto surreale: un cane e un gatto piombano sulla terra da un arcobaleno, e lanciano una sorta di “incantesimo” verso un cagnolino. Scopriamo che il cucciolo è di proprietà di una coppia di uomini: il protagonista si chiama Greg, e sta preparando un trasloco insieme al suo compagno Manuel quando i suoi genitori a sorpresa bussano alla porta, offrendosi di aiutarlo. L’uomo è sconvolto, perché non ha ancora fatto coming out, ma dopo che Manuel si è allontanato dalla casa consigliandogli di compiere il “grande passo”, Greg prende il posto del suo cane e il suo cane prende il suo, a causa dell’incantesimo celato nel collare. Questo scambio di ruoli causerà non pochi disastri in casa, ma gli permetterà anche di comunicare in modo diverso con sua madre e di capire che forse è venuto il momento di smetterla di nascondere alla sua famiglia chi è veramente.

Diretto da Steven Clay Hunter (che ha lavorato a Alla Ricerca di Nemo e Wall•E), il corto è dichiaratamente “tratto da una storia vera” e racconta in maniera molto naturale, divertente e commovente cosa significa decidere di fare coming out. Non mancano i momenti bizzarri, come quando la madre per poco non vede un calendario molto particolare:

out pixar

La rappresentazione di personaggi omosessuali si sta lentamente facendo strada nei film Disney. In Onward c’è una ciclope che cita apertamente di avere una fidanzata, mentre in Star Wars: L’Ascesa di Skywalker si vede molto fugacemente un bacio tra due donne. Valkyrie, interpretata da Tessa Thompson, è il primo personaggio LGBT dell’Universo Cinematografico Marvel e Gli Eterni includerà un supereroe apertamente gay.