Il leggendario Carl Reiner è morto all’età di 98 anni.

Stando a quanto pubblicato da TMZ, l’ attore, nonché sceneggiatore, produttore televisivo, regista e commediografo, padre del regista Rob Reiner sarebbe morto lunedì nella sua abitazione di Beverly Hills circondato dai suoi familiari.

Carl Reiner è nato a New York il 20 marzo del 1922 da Irving Reiner, austriaco, e Bessie Mathias, rumena. È stata la persona che ha vinto più Emmy Awards nel corso della carriera, ovvero ben nove, tre di questi attribuiti per The Dick Van Dyke Show.

Questa la sua filmografia da regista:

  • Il comico (The Comic) (1969)
  • Senza un filo di classe (Where’s Poppa?) (1970)
  • Bentornato Dio! (Oh, God!) (1977)
  • Un tipo straordinario (The One and Only) (1978)
  • Lo straccione (The Jerk) (1979)
  • Il mistero del cadavere scomparso (Dead Men Don’t Wear Plaid) (1982)
  • Ho perso la testa per un cervello (The Man with Two Brains) (1983)
  • Ho sposato un fantasma (All of Me) (1984)
  • Vacanze in Florida (Summer Rental) (1985)
  • Summer School – Una vacanza da ripetenti (Summer School) (1987)
  • Scappatella con il morto (Sibling Rivalry) (1990)
  • Fatal Instinct – Prossima apertura (Fatal Instinct) (1993)
  • Questo pazzo sentimento (That Old Feeling) (1997)

Come attore l’abbiamo visto in film come Arrivano i russi, arrivano i russi di Norman Jewison e nella saga di Ocean’s Eleven (in aggiunta alle apparizioni in alcuni dei film da lui stesso diretti). Errata corrige: il suo cammeo in Ocean’s 8 è stato tagliato.

La sua ultima performance è stata quella per il cast vocale di Toy Story 4 dove ha prestato la voce a Carl Reineroceros.

Qualche mese fa, in un video divulgativo sulla tutela dei più anziani, Max Brooks e suo padre Mel, storico amico di Carl Reiner, lo avevano citato nella divertente gag diffusa sui social (ve ne avevamo parlato in questo articolo).

Cosa ne pensate? Potete dire la vostra, come sempre, nello spazio dei commenti in calce a questa news.