Elisabeth Moss ha rilasciato una nuova intervista a Bloody Disgusting incentrata, principalmente, su Shirley, pellicola dove interpreta la celebre scrittrice americana Shirley Jackson, in cui ha dedicato una brevissima considerazione anche a L’Uomo Invisibile, il film diretto da Leigh Whannell che, con un budget di soli 7 milioni di dollari (escluse P&A) e quasi 123 milioni di dollari d’incasso, ha rilanciato alla grande i Mostri Classici della Universal.

In merito a un eventuale Uomo Invisibile 2 l’attrice spiega:

Guarda, se la gente lo vuole, buona parte della responsabilità sulla realizzazione appartiene proprio a loro. Quindi cominciate a farvi sentire, a dire che lo volete e la cosa finirà per essere molto utile.

Di un Uomo Invisibile 2 hanno discusso anche il regista Leigh Whannell e il produttore Jason Blum in una chiacchierata fatta con Comicbook a margine dell’arrivo in home video del lungometraggio. Una chiacchierata durante la quale lo stesso produttore ha spiegato che, in realtà, non comincia mai un progetto consigliando al filmmaker ingaggiato di ragionare in termini di Trilogia. Trovate maggiori dettagli in questo articolo di qualche giorno fa.

Questa la la sinossi del film che è arrivato in digitale:

Cecilia (Elisabeth Moss) scappa nel cuore della notte e scompare, vivendo nascosta con l’aiuto della sorella (Harriet Dyer), un loro amico d’infanzia (Aldis Hodge) e la sua figlia adolescente (Storm Reid). Ma quando il violento ex di Cecilia muore lasciandole una ingente fetta della sua vasta fortuna, lei comincia a sospettare che la sua morte sia solo una messa in scena. Mentre una serie di misteriose coincidenze diventano letali minacciando le vite delle persone che ama, la sanità mentale di Cecilia comincia a vacillare mentre cerca disperatamente di provare di essere minacciata da qualcuno che nessuno può vedere.

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe vedere un sequel dell’Uomo Invisibile con Elisabeth Moss? Ditecelo nei commenti!