Alcune ore fa abbiamo appreso ufficialmente della morte di Naya Rivera, l’attrice di Glee, scomparsa nel Lago Piru.

Come piccolo tributo, Scott Derrickson – il regista di Doctor Strange – ha voluto ricordare l’attrice svelando che avrebbe voluto offrirle il ruolo di Katniss Everdeen in Hunger Games se avesse ottenuto la regia del film, poi toccata a Gary Ross.

Ecco le sue parole:

Amavo il primo romanzo di Hunger Games e ricordo vividamente la descrizione della sedicenne Katniss Everdeen, una ragazza “snella con i capelli neri e la pelle olivastra”. Quando incontrai i produttori riguardo alla possibilità di dirigerlo, dissi che durante la lettura del romanzo mi ero sempre immaginato Naya Rivera nei panni di Katniss.

 

 

Nata nel 1987, Naya Rivera è stata una bambina prodigio e ha iniziato a recitare quando aveva 4 anni: il suo primo ruolo fu quello di Hillary Winston in La famiglia reale di Eddie Murphy, nel 1991. Molte le partecipazioni in serie tv e film nei dieci anni successivi, tra cui Willy, il principe di Bel-AirOtto sotto un tettoHouse BlendBaywatchUn genio in famiglia.

Nel 2009 l’attrice entra nel cast di Glee nei panni della cheerleader Santana Lopez: la serie ha un successo strepitoso, e nelle stagioni successive il ruolo della Rivera viene ampliato. Nel 2013 esce il suo primo singolo, lo stesso anno partecipa al Giffoni Film Festival per la gioia dei fan italiani. Tra i suoi ruoli successivi citiamo quelli in Devious Maids e Step Up: High Water.