Matt Luber, il manager di Paul Walker, scomparso alcuni anni fa a causa di un incidente, ha deciso di sporgere denuncia per il mancato pagamento di commissioni derivanti da Fast & Furious e da altri progetti.

Venerdì Matt Luber e la sua società Luber Roklin Entertainment hanno fatto causa alla Vagrant Inc., la società cooperativa a cui si era affidato Walker.

Il motivo è che tutto a un tratto la società ha smesso di versare le percentuali dovute a Luber per il lavoro svolto nei 20 anni in cui ha fatto da manager per l’attore. Luber sostiene di aver ricevuto delle commissioni del 5% per anni dopo la morte della star di Fast and Furious, ma la compagnia si è rifiutata di continuare a farlo dal 2018 in poi.

Non ci sono mai stati problemi con il versamento delle commissioni fin quando alla Vagrant non è subentrata la nuova dirigenza” ha denunciato il legale di Luber, John Fowler. “Non c’è alcun senso e nessuna logica nell’interruzione dei pagamenti dopo due decenni“.

Luber ha fatto causa alla Vagrant per violazione di un contratto verbale e con la richiesta di una dichiarazione formale di ciò che gli andrebbe corrisposto. Come si legge nella denuncia, Luber chiede nello specifico il 5% dei guadagni di Paul Walker ricavati dal lavoro ottenuto o negoziato dalla sua mediazione (incluso Fast & Furious), sia in senso retroattivo che futuro.

Fonte