Mancano due giorni all’uscita italiana di Resident Evil: Welcome To Raccoon City, la pellicola che riporterà al cinema la celeberrima saga videoludica della Capcom che è già arrivata in sala coi sei film interpretati da Milla Jovovich.

Nelle prossime ore vi proporremo anche le videointerviste realizzate al junket virtuale, ma, per ingannare l’attesa, ci dedichiamo ora alla classica rassegna delle recensioni della stampa americana approdate online nelle ore scorse.

Resident Evil: Welcome To Raccoon City, cosa dice la critica americana?

Le recensioni americane che vi proponiamo qua sotto, o meglio, gli estratti più significativi dei vari articoli che abbiamo preso in esame, sono concordi nell’affermare che il film sia decisamente più rispettoso dei videogame della saga rispetto a quelli diretti e/o prodotto da Paul WS Anderson interpretati da Milla Jovovich. Eppure per alcune di queste recensioni questa caratteristica del lungometraggio è, allo stesso tempo, un punto di forza, ma anche una debolezza.

In generale il film di Johannes Roberts (47 metri) è stato quindi accolto all’insegna di opinioni decisamente variegate fra chi loda la fedeltà di Resident Evil: Welcome To Raccoon City ai videogame della IP Capcom e chi sottolinea come il lungometraggio resti comunque carente in materia di “world bulding” e sviluppo dei personaggi.

Resident Evil: Welcome to Raccoon City è divertente dal punto di vista della presentazione, ma carente in quanto a sostanza. Potrà anche intrattenere ed essere fedele ai videogiochi, ma i suoi personaggi sciapi e il world-bulding riuscito solo a metà penalizzano l’impatto di quello che poteva essere un adattamento sensazionale – Screenrant

Resident Evil: Welcome to Raccoon City non è di certo il peggior adattamento da un videogame e neanche il peggior film di Resident Evil, ma va anche detto che il livello medio di questi concetti non è di per sé elevatissimo. Il regista Johannes Roberts si merita di sicuro il riconoscimento di una maggiore fedeltà al materiale di base rispetto a quanto fatto da Paul WS Anderson con la sua saga, ma un minutaggio troppo basso, un terzo atto affrettato e la mancanza di alcuni elementi in grado di renderlo realmente spaventoso da guardare al buio, lo penalizzano enormemente – IGN

Se da una parte i fan di vecchia data dei videogame adoreranno la fedeltà dell’adattamento, questo approccio è allo stesso tempo il difetto che porta alla mancanza di mordente. Potrai anche riconoscere i personaggi e le location, ma non proverai un briciolo del terrore avvertito giocando coi videogame –Digital Spy

Resident Evil: Welcome to Raccoon City è un film che volevo davvero amare. Se da una parte ho davvero apprezzato l’atmosfera, la gestione di quasi tutti i personaggi e lo sviluppo della storia, credo ci sia ancora margine di miglioramento. Spero che un eventuale sequel possa sviluppare le fondamenta poste da questo film e prendere una svolta anche più dark – CGM Magazine

Sembra quasi una battuta in fase di decomposizione affermare che questa versione 2021 del film diretta da Johannes Roberts sia un’iterazione zombificata delle precedenti, ma quando un film è afflitto da una simile morte cerebrale si merita questa metafora. Questa pellicola potrà anche farsi apprezzare dai fan della saga che desideravano un ritorno alle origini, ma tutte le altre persone desidereranno solo di abbandonare la città, come i personaggi della storia – LA Times

La narrazione è più efficiente, costruisce meglio la tensione e sviluppa meglio i personaggi. D’altro canto è anche lento, slegato, con VFX non all’altezza e più in linea con un videogame dell’epoca PlayStation 2. Bilanciando lati positivi e negativi, è un film OK che cerca di fare troppo in troppo poco tempo – Deadline

È un film incredibilmente divertente e dalla testa vuota che, grazie al cielo, di mantiene sotto alle due ore e propone abbastanza sviluppo dei personaggi da farti interessare a loro nel momento in cui qualcuno viene morso – NY Post

Qua sotto potete vedere anche una nuova clip tratta dalla pellicola in cui Leon Kennedy incontra Lisa Trevor, personaggio originariamente apparso nel remake del primo Resident Evil uscito, all’epoca, su Nintendo GameCube:

 

 

Potete rimanere aggiornati su Resident Evil: Welcome To Raccoon City grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

BadTaste è anche su Twitch!