Esistono film in cui la sceneggiatura è una formalità e Il Professore e Il Pazzo è uno di questi. Quale che sia lo svolgimento, l’ambientazione delle scene, quel che viene detto e come è sciolto l’intreccio ciò che conta realmente in questo film sono gli sguardi, il carisma e la soddisfazione che possono esprimere gli attori. In un film che punta tutto sullo star power e sulla capacità di due attori di calamitare la benevolenza del pubblico non c’è svolta di trama o risvolto che possa contare come un buon primo piano.

Mel Gibson e Sean Penn sanno benissimo in che tipo di film stanno recitando e usano ogni inquadratura per rimarcare il proprio potere e dominio su di esso. È uno spettacolo al tempo stesso maestoso (due attori giganti che maneggiano un intero film) e sconfortante (un film intero ridotto a veicolo per due attori, svilito in ogni sua parte in favore di primi piani). Interpretano uno un letterato che viene incaricato di redigere la prima edizione dell’Oxford ...