Hunger Games: tutto quello che sappiamo finora sul prequel

Hunger Games Gary Ross
Hunger Games: Ballata dell’usignolo e del serpente
di Francis Lawrence
al cinema
La saga cinematografica di Hunger Games, di cui quest’anno cade il decimo anniversario dell’uscita del primo capitolo, sta per tornare sul grande schermo. Nel 2023 arriverà infatti l’atteso prequel basato sul nuovo romanzo di Suzanne Collins, Ballata dell’usignolo e del serpente, pubblicato in Italia da Mondadori e disponibile in libreria dal 19 maggio 2020. Ecco tutto quello che sappiamo finora sul film.

Il prequel di Hunger Games: la trama e il cast

Il protagonista del prequel sarà un giovane Coriolanus Snow, il personaggio che diventerà il vero antagonista della saga ma che in questa storia ha solo 18 anni e viene scelto come mentore dei decimi Hunger Games per una giovane ragazza del Distretto 12, la futura casa di Katniss Everdeen. Altri dettagli sul film non sono ancora stati resi noti, ma di seguito vi proponiamo la sinossi ufficiale del romanzo:

È la mattina della mietitura che inaugura la decima edizione degli Hunger Games. A Capitol City, il diciottenne Coriolanus Snow si sta preparando con cura: è stato chiamato a partecipare ai Giochi in qualità di mentore e sa bene che questa potrebbe essere la sua unica possibilità di accedere alla gloria. La casata degli Snow, un tempo potente, sta attraversando la sua ora più buia. Il destino del buon nome degli Snow è nelle mani di Coriolanus: l’unica, esile, possibilità di riportarlo all’antico splendore risiede nella capacità del ragazzo di essere più affascinante, più persuasivo e più astuto dei suoi avversari e di condurre così il suo tributo alla vittoria. Sulla carta, però, tutto è contro di lui: non solo gli è stato assegnato il distretto più debole, il 12, ma in sorte gli è toccata la femmina della coppia di tributi. I destini dei due giovani, a questo punto, sono intrecciati in modo indissolubile. D’ora in avanti, ogni scelta di Coriolanus influenzerà inevitabilmente i possibili successi o insuccessi della ragazza. Dentro l’arena avrà luogo un duello all’ultimo sangue, ma fuori dall’arena Coriolanus inizierà a provare qualcosa per il suo tributo e sarà costretto a scegliere tra la necessità di seguire le regole e il desiderio di sopravvivere, costi quel che costi.

Alla regia del film ritroveremo Francis Lawrence, che si è già occupato di Hunger Games: La ragazza di fuoco, Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 1 e Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte 2.  La sceneggiatura è realizzata da Michael Arndt (Hunger Games: La ragazza di fuoco) sulla base di un trattamento della stessa Collins, che figurerà anche come produttrice esecutiva. Per quanta riguarda il cast, l’ultima notizia è l’ingresso, nel ruolo di Lucy Gray Baird, di Rachel Zegler, che abbiamo visto di recente in West Side Story di Steven Spielberg. Nei panni del giovane presidente Coriolanus Snow, è stato scelto invece Tom Blyth, attore apparso nella serie The Gilded Age.

Il prequel di Hunger Games: le differenze con i film precedenti

In occasione del Comic-Con di New York 2020, la produttrice dell’intera saga, Nina Jacobson, ha parlato delle differenze con i film con Jennifer Lawrence:

Beh, è ambientato molto prima, in un’epoca molto diversa. Parliamo dei 10° Hunger Games invece che dei 75° come in La ragazza di fuoco… i giochi sono decisamente meno sfarzosi di quello che poi diventano. Quindi credo che sarà divertente vedere com’erano un tempo, sarà interessante. Vedere poi una grossa parte della storia filtrata dal punto di vista di personaggio di Capitol è una cosa che non abbiamo mai fatto. Avevamo personaggi di Capitol fantastici [nei film di Hunger Games], ma li abbiamo visti attraverso gli occhi dei protagonisti dei distretti, non abbiamo mai visto quel mondo dagli occhi di un personaggio di Capitol, specialmente Snow.

Per scoprire inoltre come la protagonista del prequel, Lucy Gray, potrebbe segnare uno stacco netto da Katniss Everdeen, vi rimandiamo al nostro speciale.

La data d’uscita e il logo

Durante la Cinemacon 2022, la casa di produzione, la Lionsgate ha annunciato che il film è in produzione e svelato anche la data d’uscita: 17 novembre 2023. Per l’occasione, è stato inoltre presentato il logo, che vi proponiamo a seguire.

 

 

Quanto attendete il prequel di Hunger Games? Se siete iscritti a BadTaste+ potete dire la vostra qua sotto!

 

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.