B.P.R.D.: 1947 #1, copertina di Mike MignolaPrima che venisse pubblicata la miniserie 1946, ben poco era noto del Bureau for Paranormal Research and Defense. Anzi, quasi nulla.

Si era assistito al ritrovamento nel 1944 di colui che sarebbe divenuto l’agente più importante di questa organizzazione, Hellboy (sulle pagine di Seed of Destruction) del quale erano state mostrate alcune avventure a solo in svariate storie successive.

Inoltre si sapeva che, a partire dal 1980, aveva accolto tra le sue fila altri agenti con capacità speciali, quali Liz Sherman e Abe Sapien. Ma in merito all’agenzia in sé e alla sua storia, compreso il background del suo primo direttore Trevor Bruttenholm, doveva ancora essere fatta luce.

E se pensiamo che stiamo parlando di una organizzazione che, al momento della pubblicazione della prima miniserie dedicata a Hellboy, è in attività da cinquant’anni, si capisce quante siano le possibilità narrative in tal senso.

1946 fornisce le prime indicazioni (compresa l’introduzione dell’equivalente russo del B.P.R.D.) e il tutto prosegue con una nuova miniserie di cinque numeri pubblicata da luglio a novembre 2009, intitolata 1947. La sceneggiatura è opera di Mike Mignola e Joshua Dysart, mentre la parte grafica è affidata ai fratelli Gabriel Bá e Fabio Moon, i futuri autori di Daytripper, che in seguito si legheranno ancora al mondo di Hellboy. Le loro grandi capacità si notano soprattutto in quelle che sono le scene più “oniriche”.

B.P.R.D.: 1947 #3, copertina di Mike MignolaQuesta miniserie è preceduta dal racconto And What Shall I Find There? (E cosa ci troverò?), pubblicato su MySpace Dark Horse Presents #23 nel giugno 2009. Gli sceneggiatori sono sempre Mignola e Dysart, mentre la parte grafica è affidata a Patric Reynolds. La storia è ambientata nel 1938 e vede un giovane Trevor Bruttenholm affrontare una creatura demoniaca proveniente da un quadro, che viene esorcizzata quando l’opera stessa viene data alle fiamme.

Nove anni dopo, il neonato B.P.R.D., di cui fanno parte solo Bruttenholm e un reparto militare appositamente scelto (nel quale è presente anche Simon Anders, un elemento importante per storie future), deve affrontare le conseguenze del progetto Vampir Sturm debellato l’anno precedente. I vampiri, quelli veri e non creati in laboratorio, intendono vendicarsi dell’umanità per quanto perpetrato ai loro danni dai nazisti.

Simon Anders si ritrova catapultato all’improvviso in un’altra dimensione e, in un gioco di specchi tra il presente e il passato, la minaccia vampirica viene debellata, anche se Anders viene morso da due vampire e salvato tramite un esorcismo (o forse no).

Bruttenholm inizia a capire che queste minacce prima o poi non potranno essere fronteggiate da semplici umani, ma l’unica “anomalia” alla sua portata è un demone bambino che sogna grandi avventure e di cui Varvara gli ha predetto una presunta pericolosità.

1947 è stata pubblicata sul tredicesimo volume dedicato al B.P.R.D., edito in Italia da Magic Press.

B.P.R.D.: 1947 #5, copertina di Mike Mignola

 

CHRONO HELLBOY: