Si tratta ancora di voci di corridoio, niente è confermato per l’episodio di Glee che andrà in onda durante in Super Bowl, però a quanto pare si dice che i ragazzi della McKinley High si troveranno a cantare canzoni di uno di questi due grandi artisti: Bruce Springsteen o Michael Jackson.

Non è una scelta che lascia spazio a delusioni, visto che siamo di fronte a due icone della musica con un numero di hit scandalosamente alto. Quale sia la scelta migliore, però, è difficile da dire. Ecco una lista di “pro e contro” per entrambi:

Michael Jackson
Pro:
la diversità di generi e di stili di canzoni si abbina perfettamente con la varietà dei membri del Glee Club. Kurt sarebbe perfetto per cantare “Billy Jean”, il quarterback Finn e il suo amico Puck sarebbero sensazionali in una reinterpretazione di “Beat It”, mentre Rachel e Mercedes lascerebbero senza fiato nel duetto di MJ con sua sorella Janet, “Scream”. In più, sappiamo bene che Will Schuester non scherza quando vuole fare un buon moonwalk.

Contro: Dal momento che il Super Bowl sarà a febbraio, non a ottobre (per Halloween), sarebbe difficile trovare spazio per “Thriller”. Il che sarebbe un vero peccato.

Bruce Springsteen
Pro: “Born in the USA”, “I’m on Fire”, “Dancing in the Dark” sono canzoni che attirerebbero tutta una nuova fascia di audience e permetterebbero ai ragazzi di esplorare un po’ le loro capacità.

Contro: per quanto Springsteen sia famoso, sono davvero poche le persone che si ricordano bene i testi. Sapreste canticchiare “Streets of Philadelphia” o “Secret Garden” dal suo greatest hits? Diciamo che è abbastanza difficile.

Staremo a vedere chi tra questi due colossi si aggiudicherà l’episodio.

La seconda stagione di Glee è iniziata in America il 21 settembre, in onda su Fox.
La seconda parte della prima stagione di Glee ha ripreso in Italia su Fox dal 15 settembre.

Fonte: EW