La produzione del revival di Lizzie McGuire si è rivelata più difficile del previsto. Un problema di tono forse alla base dei ritardi e della sospensione dei lavori della serie, giudicata forse non adatta al pubblico di Disney+, per il quale era stata inizialmente pensata. Sembra essere una questione simile a quella che ha portato a spostare la serie tv basata sul film Love, Simon da Disney+ su Hulu (il titolo è diventato Love, Victor). Adesso, anche Hilary Duff, protagonista dello show e del suo revival, chiede un trattamento simile per la serie. Lo ha fatto tramite un messaggio pubblicato su Instagram.

Ecco cosa ha scritto:

Ero molto emozionata di poter lanciare Lizzie su Disney+, e la mia passione rimane. Detto questo, sento una grande responsabilità nell’onorare il rapporto dei fan con Lizzie e che, come me, sono cresciuti ritrovandosi in lei. E farei un disservizio nei confronti di tutti se limitassi la realtà di una trentenne ad una vita condannata ai limiti del rating PG. (…) sarebbe un sogno se Disney+ ci permettesse di spostarci su Hulu.

View this post on Instagram

Lizzie McGuire

A post shared by Hilary Duff (@hilaryduff) on

A gennaio era apparsa online la notizia che le riprese del revival di Lizzie McGuire erano state interrotte e la creatrice e showrunner Terri Minsky aveva abbandonato il progetto per differenze creative. Un comunicato della Disney dichiarava:

I fan hanno un legame sentimentale con Lizzie McGuire e delle aspettative molto alte nei confronti di una nuova serie. Dopo aver girato due episodi siamo giunti alla conclusione che dobbiamo muoverci in una diversa direzione creativa e con una nuova prospettiva.

Il revival mostrerebbe Lizzie ora trentenne che affronta i problemi personali e professionali a New York. Tra i ritorni nel cast ci sono quelli di Adam Lamberg, Hallie Todd, Robert Carradine e Jake Thomas.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: Variety