Lo spot pubblicitario arrivato a metà del settimo episodio di WandaVision contiene un riferimento che potrebbe essere molto importante per il futuro dell’Universo Cinematografico Marvel. Dopo uno spot dello yogurt apparentemente più metaforico che altro, questa settimana il prodotto pubblicizzato è intimamente legato alla situazione emotiva di Wanda: si tratta infatti di una medicina chiamata Nexus.

WANDAVISION: COSA SUCCEDE NELLO SPOT NEXUS

La pubblicità ricalca i moderni spot sui farmaci, con una donna chiaramente depressa che si reca in farmacia e inizia ad assumere Nexus, sorriso finale incluso:

Siete depressi? Il mondo prosegue senza di voi? Volete essere lasciati in pace? Chiedete al vostro medico di Nexus, un antidepressivo unico nel suo genere che vi ancora alla realtà. O a qualunque realtà vogliate. Effetti collaterali: provare sentimenti, affrontare la verità, carpire il vostro destino e forse ulteriore depressione. Utilizzate Nexus solo se il medico vi ordina di procedere con la vostra vita. Nexus, perché il mondo non ruota intorno a voi. Oppure sì?

WANDAVISION: SPIEGAZIONE DELLO SPOT NEXUS

Oltre al collegamento con lo stato emotivo di Wanda, che per tutto l’episodio appare giù di tono e sempre meno in controllo della situazione, c’è un collegamento diretto ai fumetti Marvel nel nome del farmaco. Il Nexus di tutte le realtà, infatti, è un portale interdimensionale che permette di attraversare tutte le possibili realtà. Non è chiaro se sia stato creato da qualcuno o se si tratta di un luogo nel multiverso in cui tutte le realtà si intersecano naturalmente. Nexus è anche un termine che viene utilizzato nei fumetti Marvel per determinati esseri, chiamati appunto Esseri Nexus, in grado di condizionare la probabilità: sono considerate le architravi del Multiverso e sono fondamentali per la sua stabilità e coerenza. In questo senso, la frase “perché il mondo non ruota intorno a voi. Oppure sì?” assume un certo significato. Gli Esseri Nexus vengono monitorati dall’Autorità Varianza Temporale, che sappiamo comparirà nella serie tv di Loki in uscita a maggio su Disney+.

Con questa citazione lo spot potrebbe quindi aver svelato collegamenti tra la serie e Loki e il film Doctor Strange in the Multiverse of Madness, e anticipato la spiegazione sul piano di Agatha: manipolare Wanda per generare l’Hex, un portale nel multiverso. Ovviamente si tratta, per ora, di teorie.

Curiosamente, comunque, Wanda ingerisce una pillola appena prima di incontrare Monica. La confezione è diversa da quella del Nexus, anche se la medicina sembra iniziare una grossa N.

Nel film Avengers: Age of Ultron, inoltre, Tony fa visita a una realtà chiamata NEXUS situata a Oslo dopo che Nick Fury dichiara di aver contattato “gli amici di NEXUS” per avere un aiuto nel rintracciare Ultron. Il film spiega che ogni byte dei dati esistenti al mondo attraversa i computer della struttura che permette quindi di avere l’accesso più veloce alla rete esistente sulla Terra. Tony scopre quindi che J.A.R.V.I.S. si è diffuso nella rete nel tentativo di bloccare Ultron, riuscendo anche a impedirgli di accedere ai codici necessari a utilizzare le testate nucleari.

 

WANDAVISION LA TRAMA DELLA SERIE TV

Nel cast della serie ci sono Elizabeth Olsen e Paul Bettany che riprendono i ruoli di Scarlet Witch e Visione. Teyonah Parris interpreta Monica Rambeau, figlia di Maria Rambeau che avevamo conosciuto in Captain Marvel. Quella bambina che interagiva con Carol Danves è cresciuta ed è diventata un’agente della agenzia SWORD (Sentient Weapon Observation Response Division). Kathryn Hahn interpreta Agnes, una vicina di casa della coppia. Kat Dennings riprende il ruolo di Darcy Lewis che aveva interpretato in Thor e Thor 2. Randall Park riprenderà il ruolo dell’agente FBI Jimmy Woo.

Vi ricordiamo che tutte le informazioni sulla serie, i cui eventi sono ambientati dopo quanto accaduto nel film Avengers: Endgame, sono disponibili nella nostra scheda.