Cosa scaturirebbe dall’incontro tra le atmosfere malinconiche e pessimiste di La Talpa e il piglio rocambolesco e fascinoso delle avventure di James Bond? La risposta sembra darcela la BBC con The Night Manager, adattamento televisivo dell’omonimo romanzo di John le Carré. Rispetto alla sua controparte letteraria, la serie tv propone al pubblico un accattivante attualizzazione, perfettamente messa a punto dallo sceneggiatore (nonché apprezzato regista teatrale) David Farr, che colloca l’origine della vicenda narrata nel pieno della primavera araba. In un Egitto preda dei tumulti legati alle dimissioni di Mubarak si muove il biondissimo Jonathan Price (Tom Hiddleston), ex militare britannico che, dedicatosi al – relativamente – tranquillo lavoro in un albergo di lusso, si ritrova catapultato nel mezzo di un sospetto traffico d’armi tra un potente riccone locale, Freddie Hamid (David Avery), e il celebre filantropo Richard Roper (Hugh Laurie).

Il...