Il quarto episodio di Hawkeye è finalmente arrivato su Disney+ (qui trovate la nostra recensione) e come da tradizione abbiamo voluto dedicare un lungo articolo a tutte le citazioni, le strizzate d’occhio e le easter egg nascoste nella puntata.

Passiamole tutte in rassegna e diteci se avete notato altre curiosità nei commenti.

  • Quando Eleanor Bishop accompagna Clint all’ascensore per parlargli di Kate e di come tenerla al sicuro, sullo sfondo vediamo due spade, una azzurra e una rossa, un probabile richiamo ai colori del Cavalier Cremisi, antenato nei fumetti di Armand e Jack, la cui spada si dice sia stata ereditata di padre in figlio dalla famiglia Duquesne e sia diventata la spada dello Spadaccino;
  • Sono Eleanor, può richiamarmi per favore? È urgente“. Non è chiaro chi chiami Eleanor dopo il congedo di Clint, ma potrebbe essere un ulteriore dettaglio che, come vi avevamo anticipato, collocherebbe Eleanor tra i personaggi grigi della serie, magari legata ad affari con la mafia newyorkese. Potrebbe essere al telefono con Valentina Allegra de la Fontaine, pronta a reclutare Yelena per assassinare Clint e liberare Eleanor da un problema di livello… Avengers?
  • Val, il personaggio apparso in The Falcon and the Winter Soldier e nella scena dei titoli di coda di Black Widow, potrebbe collegarsi a questa serie anche in un altro modo: l’identità di Clint come Ronin viene presto intuita da Kate, con Clint stesso che si definisce non un eroe, ma “un’arma nelle mani delle persone con obiettivi giusti“. Parlava di Fury, degli Avengers… o di qualche evento più recente? Che sia stata Val stessa ad assoldarlo durante il blip per fare piazza pulita della malavita a livello globale? È chiaro che stia cercando di reclutare più antieroi possibili, magari i Dark Avengers, ma potrebbe averci provato anche prima degli avvenimenti di Falcon e Black Widow e, una volta perso Clint, aver trovato il modo di liberarsene in seguito;
  • Esistono le frecce boomerang?” – “Cosa? Perché dovrei voler usare delle frecce boomerang?”. Questa serie gioca spesso con l’invertire le parti e le aspettative: nella serie a fumetti di Fraction e Aja la freccia boomerang è protagonista di una delle scene più iconiche e memorabili che si conclude con la sconfitta dei mafiosi in tuta dopo un lungo inseguimento sul ponte, sconfitta che avviene proprio grazie alla freccia boomerang scoccata da Kate. Nei fumetti, però, è proprio Kate, e non Clint, quella scettica riguardo l’utilità di una freccia che… torna indietro.

  • Come in altri episodi, anche in questo Clint viene “ringraziato per avere salvato il mondo” (questa volta da Jack) e, come al solito, è riluttante nell’accettare questi elogi, anzi, addirittura appare a disagio. Conoscendo il motivo per cui Clint è vivo e il mondo salvo – il sacrificio di Natasha – è chiaro oramai che Barton sia convinto non solo di non meritare quei ringraziamenti, ma che la persona a cui andrebbero fatti, oramai morta, sia Natasha;
  • Torna il tormentone “Thanos Was Right” (apparso nel primo episodio nei bagni pubblici), questa volta su una tazza viola e, ancora una volta, legato visivamente al personaggio di Clint: una semplice coincidenza o la strada verso cui la fase 4 sta andando? Come avevamo già accennato, possibile che il tessuto sociale post blip sia così cambiato da avere tra i suoi ranghi fazioni di estremisti a sostegno del genocidio di Thanos di metà della popolazione? Come si evolverà il mondo?

  • La maglietta indossata da Kate in questo episodio è un doppio easter egg legato prima di tutto alla controparte cartacea (indossata nella serie di Fraction e Aja) e, in secondo luogo, la scritta significa Laika e mostra l’immagine stilizzata dell’iconica cagnolina mandata nello spazio tramite lo Sputnik;

  • Chi pensava che il gruppo del LARP fosse solo una piccola apparizione si sbagliava: il loro ritorno in questo episodio chiarisce non solo quanto siano importanti alleati per il duo di Occhio di Falco e la loro missione – in un bellissimo parallelismo col ruolo che era invece dei condòmini di Clint Barton nella serie di Fraction e Aja, ma getta anche le basi per l’upgrade dei nuovi costumi. Ora sappiamo chi aiuterà Kate nella riuscita del suo piano per brandizzare il marchio Hawkeye e nella realizzazione dei costumi finali dei due supereroi;
  • E a proposito di brand… sembra che qualcuno si sia divertito a brandizzare il meme che vedeva Jeremy Renner associato al grumpy cat per la sua caratteristica “resting face” e ne abbia fatto un maglione:

  • Tra i membri del LARP ritroviamo Grills (come già citato un riferimento al condomino e amico di Clint) ma anche una new entry che strizza l’occhio ad un altro personaggio dei fumetti: Wendy Conrad, una mercenaria specializzata in esplosivi che si scontrerà anche con Occhio di Falco e anche nota come Bombshell (“Mia moglie mi ha regalato questa borsa, è ricamata, c’è scritto bomba sexy” – bombshell in inglese, una strizzata d’occhio ai fan);
  • Clint che insegna a Kate come dare una bella schicchera a una monetina per lanciarla nel punto giusto e mettere a segno un bel colpo non è stato solo un bellissimo momento di legame e crescita dei due personaggi, ma un possibile riferimento al fatto che la vittoria finale sul Clown (Kazi) nei fumetti di Fraction e Aja avviene proprio grazie a Clint che acceca l’avversario lanciandogli una piccola spilla e rievocando il lancio delle monetine insegnatogli dal fratello maggiore da bambini;

  • Oramai ne parlano tutti ma, anche se ancora il ritorno del Kingpin di Vincent d’Onofrio non è né confermato né ufficiale, l’attore non ha perso tempo su twitter nel commentare con entusiasmo sia la serie Hawkeye che la notizia di Kevin Feige che entusiasta riaccoglierebbe volentieri Charlie Cox come Matt Murdock/Daredevil nell’UCM. Si potrebbe dire che lo spazio alle speculazioni è sempre meno e ci stiamo avviando verso il ritorno.. del re?

 

 

  • Il costume che Yelena indossa nella sua prima apparizione è un diretto riferimento all’iconico costume che nei fumetti indossa in relazione alla sua apparizione nella serie a fumetti Thunderbolts o alla sua affiliazione con l’AIM in Secret Avengers;

  • Rivediamo anche i morsi della vedova sparati dai braccialetti di Yelena, questa volta dell’iconico colore rosso, sicuramente segnali, insieme allo stile di combattimento, che hanno fatto sì che Clint si rendesse conto di stare combattendo contro una Vedova Nera. Senza contare che Yelena adotta la treccia caratteristica di Natasha in Black Widow, forse come tributo alla sorella perduta;

  • Racconta: il miglior tiro della tua vita?“Quando non ho tirato”. Molti direbbero che è ancora troppo presto per rievocare certi traumi, eppure la serie di Hawkeye non può farne a meno: come già anticipato da Jeremy Renner, Natasha è parte integrane di Clint, intessuta nella trama di questa serie e di tutto ciò che Endgame si trascina dietro. Questo episodio ne è forse l’esempio più lampante. Natasha è in ogni dettaglio, è nel tema di Vormir (che accompagna la morte sia di Gamora che di Nat, rispettivamente in Infinity War e in Endgame) che sentiamo sia durante la confessione di Clint a Kate nell’appartamento, sia nel parallelismo visivo con la struggente scena della sua morte, durante il combattimento con Yelena;

  • Yelena spinge Kate giù dall’edificio dove stanno combattendo lasciandola legata ad un cavo, la vita della ragazza letteralmente appesa a un filo mentre Clint cerca di raggiungerla e salvarla. Mentre le note di Vormir fanno riecheggiare il “Lasciami andare” di Nat, Kate urla invece al suo partner “Tirami su”. Clint, che rievoca il trauma della morte dell’amica, questa volta agisce in maniera opposta, non cercando di raggiungere la sua giovane apprendista e tenderle la mano, ma scegliendo di tagliare il filo che li lega – letteralmente e metaforicamente – lasciandola andare e, in questo modo, salvandole la vita;

  • Mi mandarono ad ucciderla e non appena arrivai quando era il momento, non ci riuscii. Ebbi la sensazione che voleva lasciare… e avevo ragione” – “L’agente Barton fu mandato ad uccidermi. Lui decise in maniera diversa“. Non a caso è proprio questa la puntata in cui Clint si apre con Kate riguardo la scelta, anni addietro, di risparmiare Natasha, perché è proprio in questo episodio che, allo stesso modo, infatti, Kate guarda negli occhi Yelena e compie la stessa scelta del suo mentore, leggendo qualcosa nel suo sguardo. La storia si ripete tra Occhio di Falco e Vedova Nera.

hawkeye yelena kate

Dedicheremo alle puntate di Hawkeye una diretta speciale del nostro palinsesto Twitch ogni venerdì alle 16:00, che ne dite di queste easter egg? Iscrivetevi al nostro canale!