Il giorno d’uscita di PlayStation 5 si avvicina, e con esso l’arrivo sugli scaffali del remake di Demon’s Souls. A differenza di quanto dichiarato da Sony la scorsa estate, il titolo di Blue Point non supporterà il ray tracing.

 

 

Gavin Moore, creative director del progetto, è stato intervistato da Level Up riguardo all’assenza del ray tracing all’interno del titolo. L’assenza della feature però non è dovuta alle capacità di PlayStation 5:

 

Non è assente perché non siamo riusciti a metterlo, o perché PlayStation 5 non lo potesse supportare, è pienamente capace di farlo.

Come ogni altra miglioria grafica, implementare il ray tracing avrebbe avuto un costo, se lo avessimo messo avremmo dovuto togliere altro. Il tempo per programmare è limitato.

 

Da una precedente intervista, sappiamo che il giocatore potrà scegliere se vivere l’esperienza sfruttando la risoluzione a 4K e 30 frame al secondo oppure potrà optare per la performance mode, che supporta i 60 FPS ma una risoluzione a 1080p o 1440p.

Siete d’accordo con quanto dichiarato da Gavin Moore? Fatecelo sapere con un commento qua sotto oppure, se preferite, sui nostri canali social.

 

 

Vi ricordiamo che il remake sviluppato da BluePoint sarà disponibile anche in una Digital Deluxe Edition ricca di contenuti, trovate tutti i dettagli a questo link.

Vi ricordiamo infine che PlayStation 5 sarà disponibile dal 19 novembre 2020 sia nella versione All Digital a 399€ che nella versione con supporto ottico a 499€. Tra i titoli di lancio ci saranno anche Spider-Man: Miles Morales Ultimate Edition e Sackboy A Big Adventure. Di seguito una breve sinossi del remake:

 

Ricreato completamente a partire da zero e perfezionato sapientemente, questo remake presenta il mondo spaventoso di un’oscura e nebbiosa terra fantasy a una nuova generazione di gamer. Chi ha già affrontato in passato le sue peripezie, può sfidare ancora una volta l’oscurità con una grafica di qualità eccezionale e prestazioni incredibili.

Per conquistare il potere, il 12° Re di Boletaria, Re Allant, adoperò le antiche Arti delle anime, risvegliando un demone risalente all’alba dei tempi: l’Antico.
Con la rievocazione dell’Antico, una nebbia incolore calò sulla terra, scatenando creature da incubo che bramavano anime umane. Coloro ai quali veniva strappata l’anima impazzivano: rimaneva loro soltanto il desiderio di attaccare le persone sane rimaste.

Oggi Boletaria è isolata dal mondo esterno e i cavalieri che osano inoltrarsi nella nebbia profonda per liberare la terra dalla sua piaga scompaiono per sempre. Nei panni di un guerriero solitario che ha affrontato la terribile nebbia, devi intraprendere sfide difficilissime per ottenere il titolo di “Uccisore di demoni” e far tornare l’Antico al suo torpore.

 

Fonte: Gaming Bolt