Al momento si chiama “Untitled Detroit Project”, ed è il film che riunirà Kathryn Bigelow con lo sceneggiatore Mark Boal (entrambi vincitori di due premi Oscar ciascuno per The Hurt Locker). La Bigelow e Boal saranno anche produttori del progetto assieme a Megan Ellison della Annapurna e a Matthew Budman: il casting inizierà a marzo, con le riprese fissate per l’estate.

Il decimo film della Bigelow sarà incentrato sugli scontri razziali dell’estate del 1967 che infiammarono Detroit. Mark Boal lavora da diverso tempo al progetto, e nell’ultimo anno ha svolto ricerche per approfondire gli episodi di sistematico razzismo che avvenivano in quell’epoca nella metropoli del Michigan. L’uscita del film è prevista per il 2017, in occasione del cinquantesimo anniversario degli scontri.

Boal e la Bigelow hanno lavorato insieme a The Hurt Locker e Zero Dark Thirty, entrambi ambientati in Medio Oriente: per la prima volta i due racconteranno un conflitto interno agli Stati Uniti.

Fonte: CS