AGGIORNAMENTO delle ore 15:54

Poco dopo la pubblicazione del nostro articolo, e-duesse ha aggiornato con una dichiarazione dell'amministratore di Arco Program, Walter De Pedys, che riprendiamo:

A e-duesse ho parlato di accordo concluso con Imax. In realtà ci tengo a precisare che siamo ancora in una fase di trattativa avanzata che contiamo di chiudere al più presto.

In sostanza l'accordo non sarebbe stato ancora concluso, nonostante la precedente dichiarazione di De Pedys, ma sarebbero in corso "trattative", possibilmente volte verso una chiusura positiva. Vi terremo aggiornati!

 


Notizia originale:

Dopo l'esperienza avuta con la sala UCI di Pioltello (Milano), il circuito IMAX intende espandersi nel nostro Paese, e questa volta lo fa attraverso un accordo con la Arco Program della famiglia De Pedys.

Secondo quanto riporta e-duesse, infatti, è stato silato un accordo per lo sviluppo di queste sale in tutto il paese: la prima sala aprirà il 20 giugno nel multiplex Skyline di Sesto San Giovanni (Milano), dove debutterà in versione IMAX L'Uomo d'Acciaio di Zack Snyder. Verrà adattata la sala 10, che potrà ospitare tra i 380 e i 400 spettatori e proietterà tutto l'anno prodotti in formato IMAX.

L'intenzione della famiglia De Pedys, comunque, è quella di espandere il formato in tutto il Paese, non resta quindi che attendere aggiornamenti per scoprire in quali altre città verranno aperte le nuove sale.

Una precisazione: si tratta di sale Digital IMAX, come la sala UCI di Pioltello, ovvero sale pre-esistenti adattate allo standard qualitativo Digital IMAX, con proiezione digitale e un sistema sonoro particolare ad alta qualità (e non IMAX a pellicola come quello presente al parco Oltremare di Riccione, che peraltro non segue una programmazione theatrical). Maggiori informazioni a riguardo in questa pagina.

 

skylineimax.png