La saga di Mission: Impossible ci ha mostrato che Tom Cruise insieme al team degli stuntmen, operatori di ripresa e tecnici degli effetti speciali sono in grado di fare praticamente qualsiasi cosa. Abbiamo visto Ethan Hunt arrampicarsi a mani nude su pareti rocciose praticamente prive di appigli, scalare grattacieli altissimi, nuotare in pericolosissime vasche d’acqua, lanciarsi in inseguimenti sui tetti di Londra, aggrapparsi ad aerei in fase di decollo.

Ma c’è un posto dove Hunt non è ancora andato e uno stunt che Cruise non ha ancora compiuto: lo Spazio.

Intervistato da Collider, l’attore ha parlato della possibilità che avvenga magari nel prossimo episodio della saga, il settimo:

In realtà ci abbiamo pensato. Ma il problema per noi è: come realizzarlo? Parlo proprio del meccanismo che porta Ethan ad andare nello Spazio. Come costruire una sequenza ambientata nello Spazio, e quanto può durare? Se si trattasse solo di andare nello Spazio e precipitare a terra, la domanda è: come inserire questa cosa nella sceneggiatura di un Mission: Impossible? Quando facciamo questo genere di cose c’è sempre di mezzo la storia. Non è semplicemente una scena forte, vogliamo che la storia e il personaggio procedano. Quando vedo un edificio, o la Tour Eiffel, penso alle storie che potrebbero essere coinvolte. Ma cosa potrebbe fare il team, cosa potremo fare noi? Non nascondo che ci abbiamo riflettuto.

Insomma, non è un’ipotesi da escludere, anche se a livello logistico potrebbe trattarsi di qualcosa di veramente troppo costoso e complicato. Il punto è che, come noto, stunt di questo tipo in Mission: Impossible vengono realizzati il più possibile dal vivo: sarebbe semplicissimo realizzare una scena nello Spazio utilizzando la CGI, ma non avrebbe senso. Realizzarla dal vivo, però, sarebbe molto costoso e complesso. Vi ricordiamo che solo per girare la sequenza del volo HALO in Mission: Impossible – Fallout sono stati compiuti oltre 100 lanci.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Nel cast del sesto capitolo di Mission: Impossible torneranno, insieme a Tom Cruise, anche Simon Pegg, Rebecca Ferguson, Ving Rhames, oltre a Vanessa Kirby e Henry Cavill. Alla regia del film torna Christopher McQuarrie (già regista di Mission: Impossible – Rogue NationJack Reacher – La Prova Decisiva e premio Oscar per la sceneggiatura de I Soliti Sospetti di Bryan Singer).

L’uscita di Mission: Impossible – Fallout in Italia è prevista per il 29 agosto.