La 20h Century Fox ha spostato le date di una serie di film rivoluzionando il calendario delle sue prossime uscite.

Innanzitutto, Alita: Angelo della Battaglia non arriverà più nei cinema americani (e di conseguenza nel resto del mondo) il 21 dicembre, ma il 14 febbraio 2019.

X-Men: Dark Phoenix è stato a sua volta spostato da febbraio al 7 giugno 2019. Questa decisione, in particolare, è dovuta (secondo Deadline) alla necessità di dare al film un’opportunità d’incasso più ampia nel mercato cinese, dove il trailer ha avuto un enorme successo (44 milioni di visualizzazioni nelle prime 24 ore). The New Mutants rimane (per ora) stabilmente in uscita il 2 agosto 2019.

Anche Gambit è stato spostato, per l’ennesima volta: ora non uscirà più a giugno 2019, ma il 13 marzo 2020.

Tornando al weekend del 21 dicembre 2018, lo spostamento di Alita libera il blockbuster da una competizione serratissima: negli stessi giorni escono infatti Il Ritorno di Mary Poppins, Aquaman, Holmes and Watson Welcome to Marwen. Ma la Fox ha deciso di non rinunciare comunque allo slot che si era prenotata, e così ha annunciato l’uscita di “Untitled Deadpool Movie”. La major non ha diffuso alcun dettaglio sul film, ma ha pubblicato un’immagine che replica la celebre scena di La Storia Fantastica in cui Peter Falk leggeva la fiaba al piccolo Fred Savage, saltando le scene spaventose o cruente con profondo rammarico del bambino. Nella foto, vediamo Ryan Reynolds leggere una storia a un Fred Savage decisamente più grandicello.

Essendo improbabile che sia stato girato un nuovo film di Deadpool in segreto, l’idea è che la Fox distribuisca in sala una versione PG-13 di Deadpool 2, edulcorata dalle scene più cruente e probabilmente arricchita da qualche scena aggiuntiva (che includeranno appunto Reynolds e Savage).