Pochi mesi dopo il ritiro di John Lasseter (che diverrà effettivo a fine anno), un altro dei padri della Pixar decide di lasciare l’azienda, questa volta per andare in pensione.

Ed Catmull, pioniere dell’animazione al computer, si ritirerà l’anno prossimo dal suo ruolo di presidente dei Walt Disney Animation Studios e dei Pixar Animation Studios dopo oltre quattro decenni di lavoro nell’industria cinematografica. Nato nel 1945, l’ingegnere informatico è stato anche tra i fondatori di tre dei principali centri di ricerca sulla grafica computerizzata negli Stati Uniti (il laboratorio al New York Instute of Technology, la divisione computer della Lucasfilm e i Pixar Animation Studios). Assunto da George Lucas nel 1979 alla Lucasfilm, fondò la Pixar nel 1986 insieme a Steve Jobs e Lasseter. Nel corso della sua carriera ha vinto cinque Oscar, ma è stato anche investito dalle controversie, come quando lui, Lucas e Jobs si misero d’accordo per non “rubarsi a vicenda” impiegati delle rispettive compagnie (con un impatto sulla crescita dei salari).

“L’impatto di Catmull sull’industria dell’intrattenimento è impossibile da misurare,” ha commentato Bob Iger, CEO della Disney, in un comunicato. “Un pioniere dell’incontro tra creatività e tecnologia, Ed ha ampliato le possibilità dei narratori insieme alle aspettative del pubblico.”

Gli attuali presidenti della Pixar Jim Morris e dei Walt Disney Animation Studios Andrew Millstein continueranno a supervisionare le operazioni degli studi, facendo riferimento al presidente dei Walt Disney Studios Alan Bergman. A livello creativo, dopo l’addio di Lasseter, Pete Docter guida la Pixar e Jennifer Lee guida i Walt Disney Animation Studios facendo riferimento ad Alan Horn della Disney.

“Dalla richiesta di George Lucas di portare la tecnologia nell’industria cinematografica, alla visione di Steve Jobs, alla straordinaria libertà fornita da Bob Iger, Alan Horn e Alan Bergman, continuiamo a sognare storie e modi sempre sorprendenti per realizzarle,” ha commentato Catmull. “Provo emozioni diverse mentre mi ritiro da un gruppo di persone che amo, ma sono anche enormemente orgoglioso del fatto che ora la Pixar e la Disney Animation siano guidate dai leader più geniali e concentrati con cui abbia mai lavorato”.

Fonte: Deadline

 

Consigliati dalla redazione