Da un paio di giorni su Reddit è sorta una questione decisamente faceta che ci ha strappato una risata.

Una questione che ha a che fare con un paradosso che lega Star Wars e l’Universo Cinematografico della Marvel.

Se ben ricordate in Spider-Man: Homecoming viene fatto capire in maniera abbastanza chiara che Peter Parker sa cosa sia Guerre Stellari. In una scena, una certa Morte Nera LEGO nelle mani di Ned fa una “finaccia”, tanto per dire.

Insomma, in corti discorsi, i personaggi del film sono a conoscenza che, nel loro mondo, esiste quella serie di film.

Il paradosso viene a crearsi con il sequel della pellicola, Spider-Man: Far From Home, in cui l’Arrampicamuri incontra Nick Fury (come testimoniato anche dal trailer). Che però ha – benda sull’occhio a parte – delle sembianze che dovrebbero ricordargli quelle di un certo Jedi della Trilogia dei prequel: Mace Windu.

Il fandom si sta divertendo a trovare le risposte più disparate. C’è chi ha teorizzato che Samuel L. Jackson non esista nel UCM e che il Maestro Jedi sia stato interpretato da un altro attore in quell’universo e c’è chi teorizza che Spider-Man and co. non siano a conoscenza dei prequel perché, nella loro dimensione, non esistono.

 

 

La pellicola diretta da Jon Watts uscirà il 5 luglio 2019.

Nel film torneranno Tom Holland, Zendaya, Jacob Batalon, Marisa Tomei, Tony Revolori e saranno presenti anche Jake Gyllenhaal (nei panni di Mysterio), JB Smoove, Michael Keaton, Cobie Smulders e Samuel L. Jackson.

Questa la sinossi:

Il nostro amichevole Spider-Man di quartiere decide di partire per una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e con il resto del gruppo. I propositi di Peter di non indossare i panni del supereroe per alcune settimane vengono meno quando decide, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero degli attacchi di creature elementali che stanno creando scompiglio in tutto il continente.

 

Consigliati dalla redazione