Era il 28 luglio del 2014 quando vi fu un leak online di video-provino di Deadpool realizzato da Tim Miller insieme a Ryan Reynolds. Il film, dopo un lungo sviluppo, era in stallo ma quando il test divenne virale ed ebbe un successo incredibile la Fox decise definitivamente di dare il via libera al progetto, che si rivelò un grandissimo successo replicato poi dal sequel. Al momento non si parla ancora formalmente di un terzo film, anche se la Disney ha promesso che il franchise sopravviverà all’acquisizione della Fox.

In attesa di aggiornamenti in merito, Ryan Reynolds oggi celebra su Instagram i cinque anni dal leak del test di Deadpool, e mostra il pannello di sughero sul quale ha dipanato le sue indagini per scoprire chi ha mai diffuso quel famigerato video:

Inizia il quinto anno di indagini. O, come la chiamo io, “Fase 5”. Il punto che mi piacciono molto i fili cospirazionisti. #LeakAversary

Tra i sospettati vediamo Betty White, Hugh Jackman, Taika Waititi, la moglie dell’attore Blake Lively, il creatore di Deadpool Rob Liefeld, gli sceneggiatori Paul Wernick e Rhett Reese, il regista Tim Miller… “al 70% non io”. Ma una domanda sorge spontanea: nel parlare di “Fase 5” non è che indirettamente Reynolds sta suggerendo quando vedremo Deadpool?

 

 

Consigliati dalla redazione