La Snyder Cut di Justice League è ormai una vera e propria leggenda: che esista o no, in molti ne parlano e i fan ne domandano la distribuzione manifestando le loro richieste in maniera anche esplicita come accaduto recentemente al Comic-Con di San Diego.

Nella conversazione entra Kevin Smith, che durante il podcast ReelBlend di CinemaBlend ha confermato di conoscere dell’esistenza di una Snyder Cut spiegando poi perché, secondo lui, sarebbe folle se la Warner Bros. non la distribuisse, prima o poi:

Non l’ho vista di persona, […] ma ho parlato con abbastanza persone a vari livelli della produzione e posso dire che C’È una Snyder Cut. Non è una creatura mitologica: esiste. Tuttavia, non è assolutamente un film terminato. Ci sono scene molto distanti dal film che hanno girato, scene che non sono mai state lavorate a livello di effetti visivi.

In base a quello che mi è stato detto, quindi, posso immaginare che porzioni molto ampie della Snyder Cut siano un mix di scene con green screen o previsualizzazioni di scene in CGI. Non parliamo di un film finito: le persone pensano alla Snyder Cut come a un DVD in edizione estesa di un film. Invece è un film che non è mai stato portato a termine, è un film che le persone durante la produzione potevano guardare per lavorarci sopra e riempire gli “spazi”. Non è un prodotto per il consumo di massa.

Come prevedibile, insomma, quella che i fan definiscono Snyder Cut è un premontato della visione di Zack Snyder, qualcosa che per rendere fruibile in maniera commerciale andrebbe post-prodotto con un notevole investimento di denaro. Secondo Smith, i fan sarebbero in grado di accettare una via di mezzo pur di vedere finalmente la visione di Snyder sullo schermo, anche perché abituati a contenuti speciali delle edizioni home video di film come come Il Signore degli Anelli:

Sono convinto che il pubblico potrebbe accettare una versione del genere senza scandalizzarsi. Penso che lo studio ritenga di non poter mostrare questo montaggio al pubblico, e che i fan non capirebbero realmente il vero intento di Snyder guardando una versione abbozzata del film. Non sono d’accordo. Penso che il pubblico attuale, e in particolare quello che guarderebbe la Snyder Cut per discuterne e dibatterne, possa guardare una copia lavoro. Vedrebbero il work in progress e lo completerebbero mentalmente.

Dopotutto gli studios hanno come scopo quello di fare soldi, fanno varie versioni home video degli stessi film, potrebbero farne una in più per Justice League fidandosi del fatto che il pubblico capirà, basta mettere qualche disclaimer, magari con un messaggio di Zack Snyder stesso che spiega la situazione.

Ovviamente non è un discorso facile: pubblicare la Snyder Cut vorrebbe dire dover affrontare, eventualmente, le reazioni del pubblico se il film apparisse migliore di quello definitivo, che – lo ricordiamo – è il frutto di pesanti interventi dello studio e di Joss Whedon.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

 

Consigliati dalla redazione