Doveva essere Junkie XL – alias di Tom Holkenborg – a occuparsi della colonna sonora di Justice League prima che la Warner Bros. decidesse di dare una direzione completamente diversa al film, abbandonando lo “Snyder Cut”, ingaggiando Joss Whedon e il compositore Danny Elfman con lui.

In una recente intervista con Screenrant, Holkenborg ha in effetti svelato di aver ultimato la lavorazione alla colonna sonora per il montaggio di Snyder, confermando che il suo lavoro è stato di fatto cestinato in tronco dallo studio.

Come possiamo leggere nel passaggio seguente, inoltre:

Sono certo che tu ne vada fiero, sarebbe bello trovare il modo di pubblicarlo in qualche modo. Lo faresti?

Decisamente, ma non lo farò. La colonna sonora è pronta, è davvero fantastica ed è lì da qualche parte. Vedremo cosa succederà in futuro, chi lo sa?

Invitato a rispondere alla domanda: “la sentiremo mai?” il compositore è apparso più restio:

Non ho commenti da fare. Ma dico solo che c’è. Tutta.

Justice League, ricordiamo, è uscito nelle sale il 23 novembre 2017. Zack Snyder, che ha dovuto lasciare il progetto in piena post-produzione a causa di una tragedia in famiglia, ha così passato il testimone a Joss Whedon, che ha supervisionato il film in sua vece.

Sono oramai anni che i fan chiedono a gran voce la diffusione del montaggio di Snyder di Justice League: vedrà mai la luce?

Questa la sinossi:

Alimentato dalla sua rinnovata fiducia nell’umanità e ispirato dal gesto d’altruismo di Superman, Bruce Wayne chiede aiuto alla sua ritrovata alleata Diana Prince, per affrontare un nemico ancora più temibile. Insieme, Batman e Wonder Woman si mettono subito al lavoro per trovare e assemblare una squadra di metaumani pronti a fronteggiare questa nuova minaccia. Ma nonostante la formazione di questa alleanza di eroi senza precedenti – Batman, Wonder Woman, Aquaman, Cyborg e Flash – potrebbe essere già troppo tardi per salvare il pianeta da un attacco di proporzioni catastrofiche.

Consigliati dalla redazione