A cavallo del week-end abbiamo avuto modo di vedere un sacco di spot del Super Bowl dedicati a film come No Time to Die e Fast & Furious 9 o a prodotti come le Jeep o bibite come la Mountain Dew.

È risaputo che gli slot pubblicitari del Big Game e del relativo pre-partita tendono a essere alquanto costosi pertanto la “classifica” proposta da Variety relativa al quanto hanno speso i vari studios per promuovere le loro pellicole durante il principale evento televisivo statunitense non deve stupirci più di tanto.

È emerso che la cifra più elevata è stata quella elargita dalla MGM per i trenta secondi di No Time to Die: si parla di una spesa di 5.69 milioni di dollari.

Al secondo posto, a pari merito, due lungometraggi della Universal, Fast & Furious 9 e Minions: Come Gru diventa Cattivissimo, con 5.5 milioni di dollari ciascuno. Segue poi Disney con i 5.3 milioni di dollari a spot impiegati per la promozione di Black Widow e Mulan.

No Time to Die sarà distribuito dalla MGM con Annapurna negli USA e dalla Universal nel resto del mondo a partire dall’8 aprile 2020.

Tra i luoghi scelti per le riprese la Giamaica, la Norvegia, l’Italia e Londra.

Questa la sinossi ufficiale:

Bond ha abbandonato gli impegni in prima linea e si gode una tranquilla vita in Giamaica. La sua pace ha vita breve dopo che il vecchio amico Felix Leiter della CIA si palesa con una richiesta d’aiuto. La missione ha l’obiettivo di recuperare uno scienziato rapito e si rivela molto più complessa di quanto atteso: Bond sarà messo alla prova da un misterioso nemico dotato di una nuova arma tecnologica.

Scritto da Neal Purvis e Robert Wade, Scott Z. Burns e Phoebe Waller-Bridge, oltre che da Cary Fukunaga che è anche regista, il film vede nel cast Daniel Craig, Lea Seydoux, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear e Ralph Fiennes. Tra i nuovi ingressi del nuovo 007 troviamo Lashana Lynch, David Dencik, Ana De Armas, Billy Magnussen, Dali Benssalah e Rami Malek.

Potete trovare tutti gli spot del Super Bowl che abbiamo segnalato in questa pagina.