Come era prevedibile, nelle ultime ore l’argomento principale delle discussioni social collegate al cinema è il camera test diffuso da Matt Reeves che ci ha consentito di vedere Robert Pattinson con addosso il nuovo costume di Batman.

Costume su cui il fandom ha già iniziato a fantasticare fra analisi estetiche del medesimo e le immancabili fan-thery.

Proprio in relazione a quest’ultima categoria, con la quale tendiamo a “interagire con moderazione” ci sembrava interessante segnalare quanto scritto su Twitter da Markeia McCarty, giornalista apparsa su Nerdist, ColliderVideo e Screenjinkies.

In un paio di Tweet ha ipotizzato che il simbolo del pipistrello che possiamo vedere sul nuovo costume potrebbe essere realizzato col metallo della pistola con cui Joseph “Joe Chill” Chilton ha ucciso i genitori di Bruce Wayne: “dalla distruzione alla speranza e alla protezione. Un Batman che impiega in questo modo la pistola che ha ucciso i suoi genitori, realizzandoci il simbolo sul suo petto ci dice molto del Batman che potremmo avere e che ci meritiamo”.

 

Come viene notato dalla stessa McCarty un espediente analogo è stato impiegato anche nella storia Manufacture for use, scritta da Kevin Smith (Green Arrow) per i disegni di Jim Lee (Justice League), le chine di Scott Williams e i colori di Alex Sinclair apparsa sulle pagine di Detective Comics #1000. Lo stemma presente sulla divisa dell’eroe copre uno scudo metallico realizzato fondendo le parti della pistola che uccise i suoi genitori.

Tramite l’identità fittizia di Matches Malone, Bruce Wayne ha dapprima acquistato l’arma presso un ricettatore, e poi l’ha trasformato in qualcosa che non solo non facesse più del male a nessuno, ma che da quel momento lo avrebbe protetto.

L’idea del simbolo come scudo protettivo (la cui parte brillante servirebbe ad attirare i colpi per sviarli da altre zone meno protette) è stata originariamente introdotta – fuori continuity – da Frank Miller ne Il ritorno del Cavaliere Oscuro. Il logo in sé è nato invece come tratto distintivo che potesse rendere riconoscibile il personaggio, con la versione gialla e nera che fece il suo debutto nel maggio del 1964, sulle pagine di Detective Comics #327, di John Broome e Carmine Infantino.

Non è la prima volta che Bats entra in possesso dell’arma che ha segnato per sempre la sua vita: in Batman: Anno Due (1987), di Mike W. Barr e Todd McFarlane, l’abbiamo visto tenere in ostaggio l’assassino dei suoi genitori, Joe Chill, con quella stessa pistola, per poi seppellirla sotto la tenuta di famiglia. Nel numero #673 di Batman, firmato da Grant Morrison e Tony Daniel, Bruce ha invece un’allucinazione in cui entra nuovamente in contatto con l’omicida e l’arma del delitto.

Su The Batman leggi anche:

The Batman uscirà il 21 giugno 2021.

Il film è diretto da Matt Reeves (i film “Il pianeta delle scimmie”), Robert Pattinson (l’imminente “Tenet, “The Lighthouse”, “Good Time”) interpreta il vigilante e detective di Gotham City, Batman, e il miliardario Bruce Wayne.

Al fianco di Pattinson, recitano nei panni di personaggi famosi e famigerati di Gotham, Zoë Kravitz (“Animali fantastici: i crimini di Grindelwald”, “Mad Max: Fury Road”) nel ruolo di Selina Kyle; Paul Dano (“Love & Mercy”, “12 anni schiavo”) nel ruolo di Edward Nashton; Jeffrey Wright (i film di “Hunger Games”) nel ruolo di James Gordon del GCPD; John Turturro (i film di “Transformers”) nel ruolo di Carmine Falcone; Peter Sarsgaard (“I magnifici 7”, “Black Mass – L’ultimo gangster”) nel ruolo del Procuratore Distrettuale di Gotham, Gil Colson; Jayme Lawson (“Farewell Amor”) è la candidata sindaco Bella Reál, con Andy Serkis (i film “Il pianeta delle scimmie”, “Black Panther”) nel ruolo di Alfred; e Colin Farrell (“Animali fantastici e dove trovarli”, “Dumbo”) in quello di Oswald Cobblepot.

Della trama del nuovo film non sappiamo ancora nulla, se non qualche voce uscita tempo fa secondo cui un giovane Batman indagherà su alcune misteriose morti a Gotham City e dovrà scavare in profondità nell’oscurità della metropoli per scoprire indizi e risolvere una possibile cospirazione legata alla storia di Gotham e ai suoi criminali.

Cosa ne pensate di questa teoria? Potete dire la vostra nello spazio dei commenti qua sotto!