Intervistato dal New York Times, Matt Reeves ha parlato di The Batman e della difficoltà di dirigere film ad alto budget preservando libertà creativa. Il regista ha spiegato che le grandi case di produzione lavorano a film del genere con l’obiettivo da trarne ricavo, e pertanto non è mai chiaro se e quanto un regista riesca a emergere con la propria visione:

Non sai mai se le persone che hanno in mano quelle proprietà intellettuali finiranno per ascoltarti. Ma se non fossero stati aperti alle mie idee, non avrei accettato di dirigere Batman. Gli feci presente che erano stati realizzati film di Batman fantastici e che non avrei voluto farne semplicemente un altro. Volevo fare qualcosa che avesse un impatto emotivo, con l’obiettivo di realizzare un prodotto incredibilmente personale usando le metafore di quel mondo.

Ha poi proseguito spiegando:

Ci sono aspetti che trovi molto psicologici e intensi da un punto di vista emotivo, perciò mi è sembrato il caso di esplorarli assieme alla corruzione di questo posto, Gotham, che sembra molto attuale. Lo è sempre stato, […] ma oggi [la corruzione] sembra un tema più caldo che mai e forse, almeno dal mio punto di vista, non è mai stato così prima d’ora.

Leggi anche:

The Batman uscirà, salvo slittamenti dovuti all’interruzione delle riprese, il 21 giugno 2021.

Il film è diretto da Matt Reeves (i film “Il pianeta delle scimmie”), Robert Pattinson (l’imminente “Tenet, “The Lighthouse”, “Good Time”) interpreta il vigilante e detective di Gotham City, Batman, e il miliardario Bruce Wayne.

Al fianco di Pattinson, recitano nei panni di personaggi famosi e famigerati di Gotham, Zoë Kravitz (“Animali fantastici: i crimini di Grindelwald”, “Mad Max: Fury Road”) nel ruolo di Selina Kyle; Paul Dano (“Love & Mercy”, “12 anni schiavo”) nel ruolo di Edward Nashton; Jeffrey Wright (i film di “Hunger Games”) nel ruolo di James Gordon del GCPD; John Turturro (i film di “Transformers”) nel ruolo di Carmine Falcone; Peter Sarsgaard (“I magnifici 7”, “Black Mass – L’ultimo gangster”) nel ruolo del Procuratore Distrettuale di Gotham, Gil Colson; Jayme Lawson (“Farewell Amor”) è la candidata sindaco Bella Reál, con Andy Serkis (i film “Il pianeta delle scimmie”, “Black Panther”) nel ruolo di Alfred; e Colin Farrell (“Animali fantastici e dove trovarli”, “Dumbo”) in quello di Oswald Cobblepot.

Della trama del nuovo film non sappiamo ancora nulla, se non qualche voce uscita tempo fa secondo cui un giovane Batman indagherà su alcune misteriose morti a Gotham City e dovrà scavare in profondità nell’oscurità della metropoli per scoprire indizi e risolvere una possibile cospirazione legata alla storia di Gotham e ai suoi criminali.

Quanto attendete The Batman? Dite la vostra nello spazio dei commenti!