La Warner Bros ha modificato l’intero calendario delle uscite negli Stati Uniti e nel resto del mondo, alla luce del persistere dell’emergenza Coronavirus e delle incertezze legate al suo impatto sul cinema.

Lo slittamento di due settimane di Tenet può sembrare minimo, ma altri film hanno subito spostamenti ben più ampi. Il rinvio all’autunno di Wonder Woman 1984, per esempio, darà più respiro proprio al blockbuster di Christopher Nolan, che avrà bisogno di sfruttare tutto il tempo possibile nelle sale per recuperare il budget nel suo tentativo di spingere il pubblico a tornare al cinema.

Matrix 4, per contro, uscirà un anno dopo rispetto a quanto previsto: le riprese della pellicola di Lana Wachowski potrebbero riiniziare a Berlino nel mese di luglio, ma lo stop forzato dovuto al lockdown ne ha rallentato la produzione.

Slitta al 2021 Godzilla vs Kong, che doveva uscire inizialmente il 20 novembre, e prende il posto dell’uscita iniziale di Matrix 4, a maggio del 2021. Rimane invece senza data d’uscita il nuovo adattamento cinematografico di Le Streghe di Roald Dahl diretto da Robert Zemeckis: doveva uscire a ottobre 2020, ora è semplicemente slittato al 2021 (le riprese si sono svolte nel 2019).

Slitta anche l’uscita di Tom & Jerry, dal 23 dicembre 2020 al 5 marzo 2021.

Questo, in sintesi, il nuovo calendario americano dei blockbuster Warner Bros:

  • Inception – 17 luglio 2020 (decennale)
  • Tenet – 31 luglio 2020 (era 17 luglio)
  • Wonder Woman 1984 – 2 ottobre 2020 (era 14 agosto)
  • Tom & Jerry – 5 marzo 2021 (era 23 dicembre 2020)
  • Godzilla vs Kong – 21 maggio 2021 (era 20 novembre 2020)
  • Film horror della New Line – 4 giugno 2021
  • Le Streghe – 2021 (era ottobre 2020)

Fonte: Deadline