WarnerMedia ha lanciato ufficialmente un’indagine sulla produzione di Justice League. L’indagine è collegata alle dichiarazioni di Ray Fisher, che su ha accusato su Twitter il regista Joss Whedon di aver avuto un comportamento “orribile e violento” sul set. Secondo quanto riporta Deadline, che cita fonti interne, WarnerMedia ha iniziato a prendere provvedimenti dai primi di luglio, e non recentemente, come invece ha scritto lo stesso Fisher ieri:

Dopo cinque settimane di indagini con membri del cast e della troupe, WarnerMedia ha ufficialmente lanciato un’indagine indipendente ed esterna per andare al cuore dell’ambiente di lavoro tossico e violento creato durante le riprese aggiuntive di Justice League.

Si tratta di un GIGANTESCO passo avanti!

Sono convinto che quest’indagine mosterà come Geoff Johns, Joss Whedon, Jon Berg (e altri) abbiano abusato esageratamente del loro potere durante il periodo di incertezza dovuto alla fusione di AT&T con Time Warner.

Grazie WarnerMedia e AT&T per lavorare con l’obiettivo di assicurare un luogo di lavoro più sicuro per tutti!

Responsabilità>Intrattenimento

Sempre secondo fonti citate da Deadline affermano che al momento non sono state trovate prove di comportamenti non professionali, e che le indagini proseguiranno nel più stretto riserbo per mantenere la loro integrità. La compagnia non ha alcun pregiudizio su Joss Whedon o i produttori Geoff Johns e Jon Berg, e l’indagine è estesa ad altre figure.

Vi ricordiamo che domani al DC FanDome uno dei panel più attesi è quello dedicato alla Snyder Cut, e cioè il completamento della versione di Justice League ideata inizialmente dal regista Zack Snyder. Snyder dovette lasciare la produzione a causa di un grave lutto in famiglia, e al suo posto venne chiamato Joss Whedon, che rivoluzionò il film seguendo le direttive della Warner Bros. Per fare ciò, tenne diverse settimane di riprese aggiuntive. La Snyder Cut uscirà nel 2021 su HBO Max, la nuova piattaforma streaming di WarnerMedia lanciata a maggio negli Stati Uniti e in arrivo in diversi altri paesi del mondo.