Clint Eastwood è pronto a tornare al lavoro insieme alla Warner Bros.

Deadline segnala che il leggendario autore dirigerà e interpreterà Cry Macho. Anche se, attualmente, non si conoscono i dettagli sul quando potrebbero cominciare le riprese o sull’eventuale data di uscita desiderata dalla produzione, sembrerebbe che Clint Eastwood abbia già cominciato le operazioni di scouting per le location.

Come noto, Eastwood gira sempre con una certa celerità tanto che il film potrebbe essere proposto al pubblico già dal prossimo inverno, anche se, fa notare l’autorevole sito, il progetto non ha ancora ufficialmente ricevuto la luce verde da parte della Warner Bros.

La pellicola sarà prodotta da Al Ruddy e Jessica Meier insieme a Tim Moore e alla Malpaso di Eastwood. N. Richard Nash, autore del romanzi Cry Macho, ha lavorato anche alla sceneggiatura insieme a Nick Schenk (già responsabile degli script di altri due film del regista, Gran Torino e Il corriere – The Mule).

Nel film, Clint Eastwood interpreterà un’ex star di rodeo diventato poi un fallito allevatore di cavalli che, nel 1978, accetta un lavoro da un ex capo che lo incarica di riportare a casa suo figlio, lontano dalla sua madre alcolizzata. Durante il loro viaggio dal Messico rurale al Texas, i due si ritroveranno a dover fare i conti con delle sfide impreviste e il disincantato e stanco cavaliere potrebbe trovare una possibilità di redenzione insegnando al ragazzo cosa significhi davvero essere un brav’uomo.

L’ultimo film diretto da Clint Eastwood, Richard Jewell, è uscito nei cinema italiani il 16 gennaio del 2020 (ecco la nostra scheda). Il lungometraggio in questione è stato preceduto, nel 2019, da Il corriere – The Mule (ecco la nostra scheda) anche interpretato dal gigante del cinema americano.