Avengers: Infinity War, ecco da chi è interpretato il cammeo a sorpresa di uno storico personaggio dell’UCM!

Spoiler
Avengers: Infinity War
di Anthony Russo
25 aprile 2018
Attenzione: l'articolo contiene spoiler

Attenzione!

L’articolo contiene spoiler su Avengers: Infinity War.


 

La rivelazione è stata data dal diretto interessato per mezzo delle pagine virtuali di Entertainment Weekly.

Procediamo con ordine.

Fra le tante sorprese che Avengers: Infinity War ha riservato al pubblico c’è anche il ritorno di Teschio Rosso, il celeberrimo villain apparso in Captain America: Il Primo Vendicatore “esiliato” sul pianeta Vormir dopo aver toccato il tesseract ed essere diventato, suo malgrado, il custode della Gemma dell’Anima.

L’iconico personaggio, intepretato da Hugo Weaving nel cinecomic di Joe Johnston, viene qua impersonato da un altro attore: parliamo di Ross Marquand che, nella serie tv di The Walking Dead, veste i panni di Aaron.

Ecco cosa ha raccontato al popolare outlet:

Come sei riuscito a ottenere la parte e a interpretare questo iconico villain?

La cosa che interessava di più alla Marvel era avvicinarsi il più possibile al ruolo interpretato da Hugo Weaving sette anni fa, omaggiandolo, ma, allo stesso tempo, donandogli una sfumatura differente. Perché Teschio Rosso, dopo aver toccato il Tesseract, finisce in questo piano astrale intergalattico per ben 70 anni. I Russo mi hanno fatto notare – e lo hanno fatto principalmente perché cercavo di rifare con precisione la voce di Hugo – che “Sai, è stato da solo in questa specie di prigione intergalattica per 70 anni. Il suo tono di voce potrebbe essere un po’ differente. Vorremmo che avesse una voce quasi etera, spettrale, quindi vorremmo che tu provassi a fare qualcosa del genere”. Se non ricordo male hanno usato dei riferimento Yodeschi. La sua ambizione gli è costata parecchio in termini di dolore, ma ora è dotato anche di una grande saggezza, che è quello che ho cercato di veicolare con la mia performance.

Quanto ti ci è voluto per azzeccare la voce e la performance?

Una settimana, una settimana e mezzo. Ovviamente mi sono ristudiato il materiale originale e Captain America, che ho riguardato più e più volte. Per me si trattava di fondere insieme l’iconica performance di Hugo in The Matirx con quel sapore teutonico che ha portato al personaggio di Teschio Rosso.

Dopo una settimana, una settimana e mezzo mi sentivo pronto ed è stato a quel punto che ho sottoposto la mia audizione, mentre, allo stesso tempo, avevamo appena finito di girare l’ottava stagione di The Walking Dead. Sono tornato a Los Angeles e, praticamente appena sceso dall’aereo, ho ricevuto una chiamata dal mio manager che mi diceva “Hai avuto la parte! Devi risalire in aereo perché ti vogliono ad Atlanta!. Al che io “Che cosa buffa, sono appena arrivato a L.A. da lì”. E sono tornato subito in Georgia, si è trattato di un solo giorno di riprese. Prima di Avengers, avevo visto quegli studios solo come “turista” quando avevo visitato il set di Guardiani della Galassia Vol. 2 […] La cosa su cui m’interessava lavorare era sul rimorso provato da Teschio Rosso. Prova una certa vergogna, ha perso tutto perché è stato divorato dall’ambizione. Tipo Icaro: ha volato troppo in alto.

La tua co-star di The Walking Dead, Danai Gurira, fa parte del cast del film e appare in Infinity War nei panni di Okoye. Le hai scritto dopo aver ottenuto il ruolo?

No. Non l’ho detto a nessuno. Quegli accordi di non divulgazione che ti fanno firmare non vanno presi alla leggera. Non l’ho detto a nessuno fino a che il film non è uscito. L’ho solo detto alla mia amica che ho portato alla premiere perché doveva esserci un motivo se avevo i biglietti. Ma mi sono limitato a dirle “Non posso dirti chi interpreto, ma ti posso dire che faccio parte di questo film. Vuoi venire? Ma non puoi farne parola con nessuno, non l’ho detto neanche ai miei genitori”. Ho dovuto tenere la bocca chiusa per sei mesi ed è davvero difficile quando non vorresti fare altro che condividere il tuo entusiasmo per la cosa.

Ricordiamo che dopo aver interpretato il villain nel primo Captain America, Hugo Weaving ha sempre espresso un certo disinteresse all’idea di un eventuale ritorno che sarebbe stato dettato solo da obblighi contrattuali e non da desiderio artistico.

A quanto pare la questione è stata risolta dai Marvel Studios…

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti! LEGGI ANCHE

Gli Avengers torneranno in due film che sono stati girati consecutivamente in circa 9 mesi nel corso del 2017. Il primo capitolo, Avengers: Infinity War, è arrivato negli Usa il 27 aprile 2018. Il secondo capitolo, ancora senza titolo, uscirà il 3 maggio 2019.

I due film sono diretti da Anthony e Joe Russo e scritti da Christopher Markus e Stephen McFeely. Tra i produttori esecutivi anche Jon Favreau, regista dei primi due Iron Man.

I film sono stati girati interamente in IMAX con l’ausilio delle nuove macchine da presa targate ARRI – le stesse che i fratelli Russo hanno impiegato per le riprese di Captain America: Civil War, anche se solo per alcune sequenze.

Tra i componenti del cast d’eccezione citiamo Robert Downey, Chris Evans, Chris Hemsworth, Mark Ruffalo, Scarlett Johansson, Jeremy Renner, Elizabeth Olsen, Paul Bettany, Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Bradley Cooper, Vin Diesel, Pom Klementieff, Karen Gillan, Benedict Cumberbatch, Tom Holland, Sebastian Stan, Chadwick Boseman, Paul Rudd, Cobie Smulders, Benedict Wong, Letitia Wright, Danai Gurira, Winston Duke, Tom Hiddleston, Tessa Thompson, Benicio Del Toro, Tom Vaughan-Lawlore e Josh Brolin.

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.