The Flash: Grant Morrison parla della sceneggiatura scartata e delle condizioni di Ezra Miller

flash
Flash
di Andres Muschietti
al cinema

Grant Morrison ha parlato con Rolling Stone del film di The Flash che aveva scritto con Ezra Miller che la Warner Bros. ha deciso infine di non utilizzare.

Come raccontato dallo sceneggiatore, lo studio aveva altre idee:

C’erano già state altre versioni e a quanto ricordo, Ezra non era molto felice dei risultati. Aveva molte idee, me ne ha proposte tantissime e abbiamo lavorato insieme. Eravamo solo noi in Scozia e abbiamo scritto il copione. A me piaceva tanto, e poi la Warner Bros. ci aveva dato solo due settimane! Non è staro per niente facile, è stato crudele. Abbiamo dovuto essere come Flash per finire in tempo, ma cercavano qualcosa di diverso.

Volevano un franchise, volevano collegamenti, altri personaggi, stendere il piano per il futuro. La mia era una storia di Flash, perciò non rappresentava la direzione in cui volevano andare con il multiverso e così via.

A Morrison è stato poi chiesto un commento sulle condizioni di Miller:

So che sta avendo problemi, ma non parliamo da secoli. Tutto ciò che posso dire è che non è la persona che conosco, ho letto le notizie come tutti gli altri e proprio non lo so. Ezra ha chiuso i rapporti con tutti da un po’ di tempo, ma non ha mai dimostrato aggressività. Ho sempre trovato Ezra una persona estremamente intelligente e piena di talento.

Trovate tutte le informazioni su The Flash, il film di Andy Muschietti con Ezra Miller, nella scheda. Il film arriverà al cinema il 23 giugno 2023.

Cosa ne pensate? Se siete iscritti a BadTaste+ potete dire la vostra nello spazio dei commenti in calce a questo articolo!

La redazione di BadTaste è anche su Twitch!

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.