Dopo l’annuncio di fine gennaio grazie al quale avevamo appreso che la regia di Tomb Raider 2 era passata dalle mani di Ben Wheatley (Free FireHigh Rise: La rivolta) a quelle di Misha Green, la creatrice della serie “Lovecraft Country“, pronta al debutto sul grande schermo con il sequel della pellicola con Alicia Vikander ispirata all’omonimo videogioco di cui realizzerà anche lo script, non abbiamo avuto più aggiornamenti di sorta.

Fino a qualche ora fa. Già perché è stata proprio Misha Green a scrivere su Twitter di aver terminato la prima stesura della sceneggiatura. Nel Tweet, che trovate qua sotto, potete leggere anche il titolo, rigorosamente provvisorio e non ancora approvato, del film, Tomb Raider: Obsidian.

 

 

 

Il prossimo film di Tomb Raider avrà ancora una volta protagonista Alicia Vikander nei panni di Lara Croft dopo il film del 2018 diretto da Roar Uthaug e che al botteghino ha raggiunto a stento i 275 milioni di dollari in tutto il mondo.

Il sequel sarà prodotto da Graham King attraverso la sua casa di produzione GK Films e da Elizabeth Cantillon con la Cantillon Company.

Questa la sinossi del primo film uscito nei cinema tre anni fa:

Lara Croft è la figlia fiera ed indipendente di un eccentrico avventuriero, scomparso quando lei era ancora in tenera età. Divenuta una giovane donna di 21 anni, priva di qualsiasi obiettivo o scopo reale, Lara gira per le caotiche strade alla moda di East London lavorando come corriere in bicicletta, riuscendo a malapena a guadagnare i soldi per l’affitto. Determinata nel trovare la sua strada, si rifiuta di assumere il comando dell’impero globale del padre, così come rifiuta fermamente l’idea che lui sia veramente scomparso. Consigliata ad affrontare gli avvenimenti e ad andare avanti dopo sette anni senza di lui, neanche Lara riesce a capire cosa la guidi a risolvere finalmente il mistero della sua morte.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!