La recensione di The Tunnel to Summer, The Exit of Goodbyes, al cinema il 10-11-12 giugno.

A una prima vista, The Tunnel to Summer, The Exit of Goodbyes sembra un’opera scritta con una sola intenzione: piacere a tutti gli amanti delle storie romantiche di derivazione nipponica. Il che può avere sia un’accezione positiva che una negativa. Da un lato, infatti, significa che il film diretto da Tomohisa Taguchi tratta tematiche in grado di soddisfare perfettamente una precisa fetta di pubblico. Dall’altro, invece, che l’opera in questione rischia di cadere in stereotipi, presentando poca innovazione e finendo per compilare la sceneggiatura come fosse una sorta di espressione matematica per conquistare gli spettatori. 

Fortunatamente, però, The Tunnel to Summer, The Exit of Goodbyes è un lungometraggio animato con molti più pregi che difetti.

Prima di raccontarvi le nostre opinioni sull’avventura di Kaoru e Anzu, ci teniamo a ricordare che il film diretto da Taguchi (Persona 4: The A...