Better Call Saul 3, Bob Odenkirk: “È giunto il momento di vedere Saul Goodman”

Spoiler
Better Call Saul
ideata da Vince Gilligan, Peter Gould
AMC
La serie è disponibile su Netflix
Attenzione: l'articolo contiene spoiler
La terza stagione di Better Call Saul, in arrivo sul canale statunitense via cavo AMC e su Netflix nel resto del mondo il 10 aprile, si prepara a dare allo show la svolta che molti fan attendono con ansia: la trasformazione di Jimmy McGill in Saul Goodman.

Il protagonista della serie Bob Odenkirk, presente a Berlino per “See What’s Next” – evento di Netflix riservato all’Europa – ha infatti rivelato quanto segue:

Per la prima volta vedrete Saul Goodman. Ma non nel modo in cui vi aspettate. Avrete modo di vedere Saul Goodman, ma non è quello che avete conosciuto in Breaking Bad. Quel personaggio apparirà, ma in una forma un po’ diversa da quella in cui lo avete visto.

Parlando sempre della terza stagione, Odenkirk ha offerto un’altra anticipazione dicendo che il ‘ritorno’ di Giancarlo Esposito e del suo Gus Fring, famosissimo villain di Breaking Bad, non si limiterà solo a un cameo:

Non solo Gus è tornato, ma c’è anche una storia con lui. Sapremo di più sulla costruzione del suo impero, quindi conosceremo l’impero di Gus e il modo in cui lo ha costruito.

Better Call Saul è il prequel di Breaking Bad e racconta della trasformazione di James “Jimmy” McGill, che tenta di affermarsi come avvocato penalista, nel Saul Goodman che abbiamo visto al fianco di Walter White (Bryan Cranston) e Jesse Pinkman (Aaron Paul).

Tutte le notizie, le recensioni e le curiosità sulla serie sono disponibili nella nostra scheda.

Fonte: THR

I film e le serie imperdibili

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.

Mostra il palinsesto