A pochi giorni dall’inizio della quarta stagione negli Stati Uniti, le tre star di The Big Bang Theory raggiungono finalmente un accordo per l’aumento del salario.

Lo segnala Nellie Andreeva su Deadline.com: dopo tre mesi di trattative con la Warner Bros. TV (e, giustamente, dopo aver visto i risultati della terza stagione agli Emmy Awards) i tre protagonisti Kaley Cuoco (Penny), Johnny Galecki (Leonard) e Jim Parsons (Sheldon, che quest’anno ha vinto un Emmy) hanno ottenuto un sostanzioso aumento salariale: riceveranno ciascuno 200mila dollari a episodio per la quarta stagione. Si tratta di più del triplo rispetto al salario della scorsa stagione, in cui guadagnavano 60mila dollari a episodio. Per le stagioni successive, l’accordo è che i salari aumenteranno di 50mila dollari per volta, fino ai 350mila dollari della settima stagione. Non solo: i tre guadagneranno anche lo 0.25% ciascuno di ciascun profitto collaterale della serie, con un milione di anticipo e un altro milione nella settima stagione.

Secondo Andreeva, mentre Galecki e Cuoco hanno condotto le trattative assieme, e hanno chiuso l’accordo lunedì, Parsons ha continuato separatamente chiedendo più soldi, ma di fronte all’ultimatum di firmare o lasciare subito la serie, ha firmato il contratto (alcuni sostengono che i tre, se avessero condotto una trattativa congiunta come le star di Friends nel 1996, potevano ottenere ancora di più).

Si trattava della prima rinegoziazione per il trio dall’inizio della serie, e secondo gli esperti il contratto è molto vantaggioso, soprattutto se la serie proseguirà – come previsto – fino alla settima stagione. A breve si terranno trattative per i due protagonisti di secondo piano, ovvero Simon Helberg (Howard) e Kunal Nayyar (Raj).

La quarta stagione di The Big Bang Theory andrà in onda negli Stati Uniti a partire dal 23 settembre, sulla CBS.

Fonte: Deadline.com