Jeffrey Dean Morgan è tornato a parlare del futuro di Negan dopo la conclusione della stagione finale di The Walking Dead. L’attore, intervistato da TV Line, ha svelato che ci sono state diverse discussioni su un possibile spinoff dedicato al personaggio.

Ne abbiamo parlato coi ragazzi del network. Però vedremo, c’è ancora tempo prima della fine della stagione e Negan potrebbe ancora finire sei metri sotto terra. Quindi uno show sarebbe un problema se non fosse un prequel. Ma ci sono ancora storie su Negan da raccontare. So come è stata fatta questa stagione, e so che abbiamo lasciato aperta qualche finestra qui e là per raccontare altre storie del personaggio.

Se uno spin-off di Negan venisse davvero realizzato, Jeffrey Dean Morgan sarebbe completamente disponibile, dato il suo amore per il personaggio.

Amo Negan, sarebbe un’occasione per approfondire quest’uomo che è diventato così interessante negli ultimi anni. Non mi oppongo al tenerlo in vita ancora un po’ per scoprirne di più.

Se il fato del personaggio glielo dovesse permettere, l’attore vorrebbe che la serie spinoff fosse un sequel, e che si concentrasse su dove il personaggio sta andando, piuttosto che da dove è arrivato.

Sarò molto onesto, se dovessi fare di più, preferirei andare avanti piuttosto che tornare indietro nella storia del personaggio. Adoro cosa hanno mostrato nell’episodio dedicato al passato di Negan, ma ormai abbiamo fatto tanto su quella parte. Potremo fare una breve serie sulla genesi dei Salvatori, che potrebbe essere interessante, ma vorrei andare avanti.

Abbiamo mostrato diversi lati di Negan negli scorsi anni, ora vorrei vedere, dopo il finale, cosa gli succederà. Trovo questa possibilità molto più interessante di guardarsi indietro.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni di Jeffrey Dean Morgan su un possibile spinoff di The Walking Dead dedicato a Negan? Fatecelo sapere con un commento qui sotto oppure, se preferite, sui nostri canali social.

La première è andata in onda il 22 agosto sugli schermi americani, ecco la sinossi:

Nella prima parte il gruppo, tornando ad Alexandria da una missione importante per andare alla ricerca di cibo, si rende conto che non è abbastanza. Maggie propone un nuovo piano, potenzialmente una missione suicida. Che altra scelta hanno? Devono trovare cibo per tutta la loro gente pur di sopravvivere e ricostruire Alexandria. Se non ci riusciranno, Alexandria cadrà e il loro destino sarà segnato. Mentre si trovano in viaggio un temporale violento li obbliga a rifugiarsi in un tunnel della metropolitana. Mentre il nervosismo si diffonde e i sospetti crescono, scoppia il caos. Il terrore è senza tregua mentre i protagonisti danno uno sguardo a quello che Maggie e il suo gruppo hannno sopportato prima di ritornare ad Alexandria. Nel frattempo chi è stato catturato dagli strani militari vengono spostati in un’altra location sconosciuta.

In Acheron: Part II il gruppo scopre che uno di loro non è riuscito a mettersi al sicuro dentro il vagone della metropolitana. Essendo circondati dagli zombie, ritornare nel tunnel per andare alla ricerca di chi è disperso sembra andare incontro a morte certa. Tutti gli sguardi sono rivolti verso Negan come regola per sopravvivere ai turni necessari a sopravvivere. Non si tratta più di una situazione in cui si cerca di non lasciare nessuno da solo ad affrontare il proprio destino e il motto ora è ‘Andiamo avanti’. Con poche munizioni ed energie ancora a disposizione, il gruppo deve prepararsi mentre gli zombie hanno trovato un modo per entrare nel vagone della metropolitana. Nel frattempo, Daryl affronta la sua situazione infernale personale provando a trovare Cane e si imbatte in più di quello che si aspettava. Yumiko mette in discussione le procedure in vigore nel Commonwealth, situazione che mette a rischio il suo futuro e quello di EugeneEzekiel e Princess.

La première in due parti è stata diretta da Kevin Dowling (The Americans) ed è stata scritta dalla showrunner Angela Kang, oltre a essere prodotta da Jim Barnes.

Fonte: TV Line