La morale dell’episodio di The Resident di questa settimana appare essere che cattivi medici sembrano destinati ad attrarre cattivi pazienti, una considerazione che deve essere ancora più vera per il Chastain Park che, come abbiamo già avuto modo di sottolineare, è un vero e proprio assortimento dei peggiori camici bianchi e più avidi amministratori che mente di un autore televisivo potesse concepire.
Nella fattispecie, ci riferiamo ovviamente al caso di Bobby Singer (Damon Dayoub), famoso giocatore di baseball, trattato – come spesso capita con alcuni sportivi di punta – come una sorta di semini-dio e che arriva in ospedale con una trombosi provocata da un intervento al ginocchio che metterà peraltro fine alla sua carriera e soprattutto del suo atteggiamento da casanova.
Più che sul caso medico in sé, la trama in questione si focalizza infatti sul subdolo comportamento del soggetto in questione che, dopo essere riuscito ad ottenere con una banale scusa il numero di t...