Nel corso dell’Investor Day della Disney, i Marvel Studios hanno mostrato il primo teaser trailer di Loki, con le prime scene della serie con protagonista Tom Hiddleston.

La prima stagione arriverà a maggio del 2021, subito dopo WandaVision e The Falcon and the Winter Soldier.

La serie, creata da Michael Waldron (produttore di Rick e Morty e co-sceneggiatore di Doctor Strange in the Multiverse of Madness) segue le vicende di Loki dopo la “rottura” della linea temporale causata dal suo gesto in Avengers: Endgame.

Il trailer, dopo il logo dei Marvel Studios con le lettere che compongono il nome di Loki disseminate ovunque, si apre proprio con il momento in cui Loki riesce a scappare con il Tesseract nel film dei fratelli Russo e questo gesto darà il via una serie di eventi che potrebbero non trovare conclusione in una sola stagione.

Gli eventi cambiano

“Splendido” sentiamo dire a Loki in questa sequenza. Il suo aspetto, il suo costume e l’ambientazione non lasciano spazio a dubbi: si trattata di un momento ambientato alla Avengers Tower, come dimostra lo specchio visto in Avengers: Endgame. Aguzzando la vista si può notare anche tra le mani stringe ancora il suo scettro!

avengers endgame

Nella serie dedicata al figlio di Odino seguiremo il personaggio in una linea temporale alternativa rispetto a quanto visto nei film dei fratelli Russo arrivato nel 2019.

In un dialogo con Bruce in Endgame, l’Antico spiega infatti che le Gemme dell’Infinito creano quello che l’individuo percepisce come il flusso del tempo. Se si rimuove una delle Gemme dalla realtà a cui appartiene, quel flusso si divide e pertanto senza l’arma principale contro le forze dell’oscurità, il mondo di quella realtà sarebbe devastato. Visto che ai protagonisti di Endgame il Tesseract sfugge, sono costretti a tornare ancora più indietro nel tempo per recuperarlo, ma cosa succederà allora alla realtà in cui Loki riesce a sfuggire? Quale catena di eventi metterà in moto e quanto inciderà sul futuro?

Questi problemi scatenati da Loki lo porteranno sulla strada di un’organizzazione addetta proprio alla sorveglianza del tempo.

TVA

La Time Variance Authority nei fumetti è una sorta di “polizia del tempo” e si assicura del funzionamento del Multiverso intervenendo sulle linee temporali potenzialmente pericolose e agendo su individui che possano mettere a rischio il passato o il futuro.

Loki sarà catturato dall’agenzia e si ritroverà faccia a faccia con il personaggio interpretato da Owen Wilson, l’agente della TVA M. Mobius. Nei fumetti la TVA si scontra con Kang il Conquistatore, un personaggio già annunciato come antagonista di Ant-Man and the Wasp: Quantumania. Possibile che faccia già un’apparizione nella serie Disney+?

Nota: Mobius era un nome già menzionato in un altro film dell’UCM, ricordate? Alla ricerca di un modo per viaggiare nel tempo, in una scena di Avengers: Endgame, Tony utilizza infatti il nastro di Möbius.

Mobius mostra a Loki alcuni momenti del suo passato, come il “finale” di Avengers, o del suo futuro, come il momento trionfale di Thor: Ragnarok (ricordiamo infatti che questo Loki è fermo al 2012 e agli aventi di Avengers), forse per illustrargli lo scopo dell’agenzia. La sensazione è che Mobius lo metterà davanti a una scelta: marcire in prigione o lavorare per loro. Qualcosa ci dice che per convincerlo arriverà addirittura a mostrargli il suo destino in Avengers: Infinity War (nel trailer si vede lui che distoglie lo sguardo).

Non è difficile scoprire la risposta visto che in buona parte del trailer lo troviamo in “tenuta da ufficio” con giacca e cravatta.

Loki

Parlando di eventi cambiati, la Terra non è proprio in ottime condizioni. Sullo sfondo, New York (con la Avengers Tower) distrutta.

Loki nell’antichità?

antica roma

Una breve sequenza suggerisce che Loki (sempre con la stessa tenuta da ufficio) finirà per trovarsi ai tempi dell’antica Pompei: basta dare uno sguardo agli indumenti indossati dai due personaggi inquadrati assieme al Dio dell’Inganno. Un affresco riporta inoltre una data in numeri romani, che si traduce in 79. Vi ricorda nulla? Il 79 d.c. fu l’anno dell’eruzione del Vesuvio che finì per distruggere città di Ercolano, Pompei, Stabia e Oplontis.

 

Natasha Romanoff su Vormir?

A primo impatto lo abbiamo pensato tutti, ma fermiamoci ad analizzare. Il pianeta in questione sembra tutt’altro che la Terra, è vero, le luci viola e arancio fanno effettivamente pensare a Vormir, eppure quella lì seduta non è Vedova Nera, ma con tutta probabilità un nuovo ingresso nell’Universo Cinematografico Marvel, Sophia di Martino.

Una foto rubata dal set risalente a qualche mese fa non lascia spazio a dubbi visto che la capigliatura e la corporatura sono decisamente simili. Per il momento non è ancora noto il ruolo dell’attrice, ma tra le voci si parla di Incantatrice o di Lady Loki.

Qui trovate altre foto dal set arrivate a marzo i cui si vedono Tom Hiddleston, Owen Wilson e Sophia di Martino condividere la scena.

 

 

Sullo stesso pianeta notiamo quelli che sembrano degli scavi…

…e una pioggia di meteoriti causata dalla distruzione di un altro pianeta.

A un certo punto la pioggia di meteoriti si abbatterà anche su Loki, diretto verso un piccolo edificio:

loki

Nota: sulla giacca di Loki c’è la scritta Variant, ed è così che dovrebbero essere noti gli agenti del tempo della TVA.

 

D.B. Cooper

D.B. Cooper è una leggenda metropolitana: si tratta di un criminale statunitense che il 24 novembre 1971 dirottò un Boeing 727 in volo da Portland a Seattle dal quale si lanciò dopo aver ricevuto un riscatto di 200.000 dollari. Il nome era in realtà uno pseudonimo, ma il più grande mistero fu il suo destino dopo il dirottamento: Cooper non fu più ritrovato e i soldi nemmeno, ad eccezione di alcune banconote bruciacchiate ritrovate in un fiume… magari proprio quelle che si notano nel trailer dopo che Loki si da’ alla fuga grazie al Bifrost evocato da Heimdall e Thor? Possiamo aspettarci un cammeo di Chris Hemsworth e di Idris Elba?

Nonostante le indagini, l’FBI si ritrovò costretta ad archiviare il caso nel 2016 e, a giudicare dalle immagini presenti nel trailer, nella serie scopriremo che dietro questo episodio si celava proprio Loki. Un modo, insomma, per giustificare uno dei più grandi misteri nella storia della criminalità.

Un altro motivo per cui dovrebbe trattarsi proprio di Cooper? Ecco l’identikit:

 

d.b. cooper

Vota Loki

Il riferimento è naturalmente a Vote Loki, miniserie realizzata da Christopher Hastings e Langdon Foss  pubblicata nel 2016. Nella storia, Loki vuole aggiungere un altro titolo alla sua collezione (oltre a dio, ingannatore, fratello, mentitore, figlio), ovvero Presidente degli Stati Uniti. Il Dio degli Inganni è intenzionato a diventare il governante del mondo libero e la serie sottolineerà questa sottotrama.

Ecco la copertina del fumetto (firmata da Valerio Schiti): la somiglianza è elevatissima!

vote loki

Ecco invece un momento tratto dalla stessa sequenza in cui le cose si faranno più accese:

Piccola curiosità: sulla sinistra è presente il gioco arcade di Polybius. Anche qui si tratta di un’altra leggenda metropolitana visto che ad oggi non ci sono prove che il gioco sia effettivamente esistito. Secondo diverse fonti, distribuito per poco tempo negli anni ’80, il gioco creò fin da subito dipendenza scatenando disturbi psichici come amnesia, incubi notturni. Come attestato da Wikipedia, non è la prima volta che se ne fa riferimento nella cultura di massa.

loki finale

 

Simbolismo

È un dettaglio troppo evidente per essere una coincidenza. Su un mosaico alle spalle di Mobius e di una bambina, in una inquadratura del trailer, si nota una particolare figura diabolica. Possibile che si tratti di una citazione a Mefisto? Il personaggio è stato creato da Stan Lee e John Buscema ed è apparso per la prima volta nel 3° numero di Silver Surfer (1968). È un supercriminale ispirato ovviamente a Mefistofele che inganna i mortali attraverso dei patti.

Nella sequenza, la bambina consegna un oggetto a Mobius. Per il momento non è chiara l’identità della piccola, ma sappiamo Cailey Fleming (la giovane Rey nei film di Star Wars) è stata scritturata per il ruolo di “Sylvie”. Ci troviamo davanti a Sylvie Luston, altro nome con il quale è conosciuta l’Incantatrice?

 

Il Consiglio dei Kang

Kang ritorna anche alle spalle del personaggio interpretato da Gugu Mbatha-Raw, che a quanto pare sarà una figura di spicco. Il riferimento è al Consiglio dei Kang, apparso per la prima volta in Avengers 267 del 1986, anche se potrebbe trattarsi anche di una strizzata d’occhio al Tribunale Vivente, che nei fumetti è il giudice del Multiverso Marvel, un vero e proprio arbitro della giustizia cosmica.

Il tribunale, in realtà, doveva essere inserito in Avengers: Infinity War prima che la produzione cambiasse idea.

Un altro riferimento, come mostrano le statue a seguire, potrebbe essere ai Time Keepers, i sorveglianti del tempo creati da He Who Remains, ultimo direttore della TVA.

Ecco una foto dai fumetti per un confronto:

Time Keeper

 

Un personaggio misterioso

Chiudiamo con un personaggio avvolto nel mistero e incappucciato che appicca un incendio con la sua lanterna e che, in un’altra inquadratura, sembra sorvegliare Loki e gli agenti che arrivano al supermercato Roxxcart.

Qui un video dal set trapelato lo scorso marzo (in cui compare anche Sophia Di Martino)

Ancora un dettaglio dalla sequenza in questione: all’esterno della Roxxcart si notano delle porte luminose: possibile che si tratti del modo in cui la TVA viaggia nello spazio e nel tempo?

porte luminose loki

Cosa ne pensate? Avete notato altri curiosi dettagli? Scrivetecelo nei commenti!

La prima stagione di Loki arriverà a maggio del 2021. La serie, creata da Michael Waldron (produttore di Rick and Morty e co-sceneggiatore di Doctor Strange in the Multiverse of Madness) segue le vicende di Loki in una timeline creata dagli eventi di Endgame. Production Weekly ha riportato settimane fa che nel 2022 dovrebbero iniziare le riprese della seconda stagione della serie, informazione che si legherebbe a precedenti indiscrezioni che volevano la serie sul dio dell’inganno già confermata per la stagione 2.

Nel cast anche Sophia Di MartinoOwen WilsonGugu Mbatha-Raw, Richrd E. Grant e Sasha Lane. Tutti gli episodi verranno diretti da Kate Herron. Tempo fa Tom Hiddleston aveva anticipato quanto segue:

Negli anni tra Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame mi sono state fatte due domande: Loki è davvero morto, e cosa sta facendo Loki con quel cubo? La serie risponderà ad entrambe le domande.

Tom Hiddleston interpreterà nuovamente il fratello di Thor dopo gli eventi mostrati nei film del Marvel Cinematic Universe, rivelando quanto accaduto al personaggio dopo che in Avengers: Endgame fugge da New York con il Tesseract.

Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.