Le riletture tennistica e golfistica in salsa Mushroom Kingdom viaggiano spesso e volentieri appaiate. Non c’è l’uno senza l’altro sin da quando le due saghe hanno estasiato per la prima volta i fan dell’idraulico più famoso del mondo e, più in generale, tutti gli amanti degli sportivi arcade.

Laddove altri congeneri propongono poteri speciali e tornei influenzati da regole e feature che con le controparti reali hanno ben poco a che vedere, le declinazioni made in Nintendo hanno puntualmente potuto contare anche sul carisma delle mascotte chiamate a darsi battaglia, il tutto senza dimenticare quanto appreso ed ereditato da Mario Kart, sia per quanto concerne il gameplay vero e proprio, vale a dire bonus e malus che possono cambiare sensibilmente il proseguo del match, sia in termini di mood e feeling, con una naturale inclinazione al multiplayer, meglio ancora se locale, che si palesa in modalità specifiche ideate appositamente con l’unico scopo di mettere in discussioni ...