Sea of Thieves: A Pirate’s Life è semplicemente la diretta conseguenza delle inevitabili fantasticherie di milioni di giocatori che, sin dal day-one del simulatore di vita piratesca di Rare, non hanno fatto altro che atteggiarsi come se vestissero i panni di Jack Sparrow, corsaro che alberga le fantasie e i ricordi di chiunque abbia anche solo una pallida passione per oceani sconfinati, navi vecchio stile e tesori da dissotterrare.

Microsoft e Disney, insomma, ci hanno fatto un bel regalino, permettendoci finalmente di ufficializzare un connubio finora intangibile, per quanto già saldo ed esistente nell’immaginario dei tanti che, complice il Game Pass, hanno deciso di partire per mare, magari in compagnia di amici.

A ben vedere, è proprio dal punto di vista concettuale, e quindi astratto e artistico, che questa nuova espansione dà il meglio di sé, deludendo lievemente sul fronte prettamente e puramente ludico.

Se non è la prima volta che in Sea of Thieves vengono introdotte v...