Parlando di The Legend of Zelda: Skyward Sword HD, per il sottoscritto è assolutamente obbligatorio un piccolo cappello introduttivo, una premessa fondamentale che, solo in linea teorica fortunatamente, renderebbe paradossale la stesura e la stessa esistenza di questo conciso e modesto articolo.

Chi scrive, difatti, è tra quelli che ritengono l’episodio pubblicato nel 2011 su Nintendo Wii uno dei meno meritevoli di figurare affianco a capolavori senza tempo come Ocarina of Time e A Link to the Past.

Dopo un prologo tremendamente interessante, pur apprezzando il ricercato art design parzialmente ereditato da Breath of the Wild, un ritmo non proprio equilibrato, una progressione tutt’altro che bilanciata, hanno finito per rovinare la mia personalissima esperienza con l’avventura di Link.

Eppure, mai come la pubblicazione di questa remastered, in procinto di esordire su Nintendo Switch il prossimo 16 luglio, rappresenta l’occasione ideale per ridare una seconda c...