Batman v Superman: Dawn of Justice è praticamente arrivato al termine della sua corsa nel circuito cinematografico (in attesa di capire se la versione estesa verrà effettivamente proposta anche al cinema).

È tempo di tirare le somme sulle performance commerciali di una pellicola che, per settimane e settimane, è stata al centro di una campagna mediatica che lo aveva preventivamente trasformato in insuccesso commerciale.

Ma è davvero così?

Non proprio. Probabilmente, tenendo conto dei pesi massimi in campo nonché dei traguardi raggiunti da Il Cavaliere Oscuro e Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno, la Warner si attendeva un botteghino paragonabile a quello di Avengers: Age of Ultron (1.418 milioni di dollari), ben superiore agli 862 guadagnati finora dal kolossal di Zack Snyder. La pellicola, secondo le stime fatte dall’Hollywood Reporter, dovrebbe chiudere la sua corsa intorno agli 875 milioni di dollari, attestandosi quindi al settimo posto nella top ten dei cinecomic di maggior successo. A livello domestico, Batman v Superman scende però all’undicesimo posto, con 325.1 milioni, dietro Spider-Man 3 (336.5) e Guardiani della Galassia Vol. 1 (333.2).

Con un costo, escluso il marketing, di circa 225 milioni di dollari, il nuovo lungometraggio di Snyder ha portato nelle casse dello studio 200 milioni di dollari in più del precedente L’Uomo d’Acciaio ponendo, di fatto, le basi per lo sviluppo dell’Universo Cinematografico della DC.

Jeff Goldstein, boss della divisione della Warner che si occupa della distribuzione americana delle pellicole della major, commenta così il box office del film:

Si tratta di un risultato straordinario, sotto ogni punto di vista.

L’analista Jeff Bock osserva:

A eccezione dei due film di Nolan e di quelli di Tim Burton aggiustati secondo l’inflazione, si tratta del maggior incasso in ambito di property DC Comics. Ha superato Man of Steel di 200 milioni di dollari, quindi sì, Batman v Superman ha davvero rilanciato questo universo al cinema. Ma in termini di percezione critica e potere commerciale, i risultati della Marvel/Disney sono ancora lontani. Possiamo solo sperare che il meglio debba ancora venire.

Un altro insider spiega che:

Per entrare nel club del miliardo di dollari, devi avere una data di uscita ben posizionata, ottime recensioni e un adeguato buzz social.

Elementi, questi, su cui Batman v Superman non ha di certo potuto contare.

Molto più ottimista e concreto Paul Dergarabedian di comScore:

In quale mondo 862 milioni di dollari non sarebbero un successo? Nonostante le recensioni non esaltanti e l’accoglienza molto variegata da parte del pubblico, il potere del brand e la novità di questo “faccia a faccia” fra i due eroi ha dato vita a una vittoria commerciale di livello globale. Dal punto di vista del botteghino e comunque la mettiate, questo film è un blockbuster di successo. Poi se vogliamo parlare dela mancanza di entusiasmo per il film, di questo alone emozionale di ostilità che ha circondato il progetto è un altro paio di maniche che, peraltro, non cambia la sostanza dei fatti: ovvero che Batman v Superman è andato bene al box office.

SuperheroBoxOffice

Cosa ne pensate? Potete esprimere il vostro voto sul film sul sondaggio e dirci la vostra opinione in questo articolo.

I NOSTRI SPECIALI

Confermati nel cast di Batman V Superman: Dawn of Justice Henry Cavill, Amy Adams, Diane Lane e Lawrence Fishburne. Ben Affleck interpreta Batman, Gal Gadot è Wonder Woman, Jesse Eisenberg è Lex Luthor, Ray Fisher è Cyborg. Nel cast anche Holly Hunter e Jeremy Irons. Alla sceneggiatura troveremo di nuovo David S. Goyer accanto a Snyder stesso e a Chris Terrio. A produrre il film Charles Roven, Deborah Snyder. Il film è arrivato nelle sale italiane il 23 marzo.