Il 4 novembre 1979 la rivoluzione iraniana raggiunse il punto più alto con la presa da parte di un gruppo di militari dell'ambasciata Usa a Tehran. 52 americani furono presi in ostaggio. Ma, in mezzo a caos, sei uomini riuscirono a scappare e trovarono rifugio nella casa dell'ambasciatore canadese. Sapendo che era solo una questione di tempo prima che i sei venissero ritrovati e uccisi, uno specialista della CIA di nome Tony Mendez mise in piedi un piano rischioso per riuscire a farli fuggire dal paese. Un piano così incredibile che può accadere solo nei film