Durante il panel Animation della D23 Expo è stato annunciato un nuovo film prodotto dai Pixar Animation Studios.

Ancora privo di titoli e di data di uscita, il progetto è stato ideato da Dan Scanlon (Monsters University) ed è basato su una sua storia personale che ha commosso tutti i presenti in sala quando è stata raccontata dal regista:

Mio padre è morto quando avevo un anno: non ho mai avuto alcuna idea di che voce avesse, sapevo che volto avesse grazie alle foto e ai filmini (che però erano privi di audio). Un giorno mia zia mi portò una cassetta sulla quale, a quanto pare, era presente anche la voce di mio padre: si trattava semplicemente di un veloce saluto (“Ciao”), ma non avete idea di quanto sia stato importante per me sentirlo.

I protagonisti del film sono due giovani rimasti orfani del padre quando erano troppo piccoli per ricordarselo: viaggeranno in un “mondo fantasy suburbano” per passare un ultimo giorno con lui grazie alla poca magia rimasta.

L’ambientazione, come detto, è un mix tra il mondo reale e un universo fantasy: la premessa del film infatti è che non esistono gli umani, ma solo creature fantastiche come elfi, spiriti e troll (“tutto ciò che trovereste sulla fiancata di un furgone negli anni settanta”). La tecnologia, più efficiente della magia, sta rimpiazzando progressivamente quest’ultima, e il risultato è un ibrido tra la realtà e la fantasia, con unicorni che rovistano nei rifiuti come fossero procioni e interi quartieri suburbani con case dal tetto a forma di fungo. Per fare un altro esempio, l’immagine proiettata come sfondo della presentazione sui megaschermi della sala mostrava il profilo di una cittadina moderna con un enorme drago in volo sopra di essa.

Si tratta del primissimo progetto realmente fantasy della Pixar, e le premesse sono molto convincenti. Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!