Quando una settimana fa Solo: a Star Wars Story ha debuttato con un risultato deludente nel weekend lungo del Memorial Day, si è pensato che potesse recuperare il weekend successivo, magari forte di un passaparola positivo.

Così non è stato: con 29.3 milioni di dollari, il film di Ron Howard cala del 65% rispetto al suo primo weekend, salendo a 148.9 milioni di dollari. Sia chiaro: non è un risultato disastroso di per sé, ma lo è per un franchise abituato a weekend di debutto ben più alti di questo risultato in dieci giorni. Rogue One, primo spin-off della saga, incassò per esempio 155 milioni in soli tre giorni. Le cose non vanno affatto bene nemmeno all’estero: nel weekend Solo ha raccolto 30 milioni di dollari in tutto il mondo, salendo a 264.2 milioni di dollari globali in dieci giorni. Costato 250 milioni di dollari (senza contare il marketing), Solo dovrebbe raggiungere un incasso globale di mezzo miliardo di dollari per dirsi un successo, ma di questo passo non sarà affatto facile, anzi: le attuali proiezioni parlano di una cifra finale intorno ai 400/450 milioni.

Tornando agli USA, al secondo posto della classifica troviamo Deadpool 2, con 23.3 milioni di dollari: con 254 milioni di dollari, il film diventa il secondo migliore incasso di sempre per un film degli X-Men (il primo, ovviamente, è Deadpool con 363 milioni di dollari. In tutto il mondo il film arriva a sfiorare i 600 milioni di dollari.

Apre al terzo posto Adrift con 11.5 milioni di dollari: un risultato in linea con le aspettative. Continua la sua corsa Avengers: Infinity War, con 10.4 milioni di dollari e un totale di ben 642 milioni di dollari. All’estero incassa altri 24.3 milioni di dollari, per un totale di 1.96 miliardi di dollari – manca davvero poco ai due miliardi.

Tiene bene Book Club, con 6.8 milioni di dollari e un totale di 47.3 milioni di dollari, mentre apre al sesto posto Upgrade, con 4.4 milioni di dollari e una media di soli tremila dollari. Settima posizione per Life of the Party, con 3.4 milioni di dollari e un totale di 46 milioni di dollari. All’ottavo posto Breaking In incassa 2.8 milioni di dollari e sale a 41 milioni complessivi, mentre apre al nono posto Action Point, con 2.3 milioni di dollari e una misera media di 1.100 dollari per sala. Chiude la top-ten Overboard, con 1.9 milioni di dollari e 45 milioni complessivi.

 

Consigliati dalla redazione